Home Notizie Frana a Vilminore, protesta sotto la sede della Provincia

Frana a Vilminore, protesta sotto la sede della Provincia

Questa mattina a Bergamo è andato in scena il presidio di protesta degli abitanti della Valle di Scalve, giunti nel capoluogo con un pullman.

Dal 29 ottobre una frana ha tagliato la strada provinciale 58 costringendo i residente della zona a una lunga deviazione. In vista dell’inverno, e intimoriti dalle possibile nevicate, gli amministratori del territorio hanno chiesto di ottenere come soluzione temporanea un senso unico alternato che potesse scongiurare ulteriori problematiche.

Nel pomeriggio di ieri, martedì 8 gennaio, il presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli ha ricevuto una delegazione di cittadini di Vilminore di Scalve e Colere per un incontro riguardante i lavori di ripristino della SP 58.

Nel corso del colloquio il presidente ha assicurato di aver preso a cuore il problema fin dal
giorno della sua elezione, il 1° novembre, e di aver con grande sforzo reperito le risorse per effettuare i lavori, aggiungendo che il prossimo 14 gennaio è previsto l’avvio della gara e il 24 gennaio l’assegnazione dei lavori.

«In occasione del presidio di questa mattina – si legge in un comunicato della Provincia di Bergamo -, una delegazione è stata ricevuta dal Segretario generale Immacolata Gravallese, dal dirigente del Settore Viabilità Pier Luigi Assolari e dal funzionario responsabile della Manutenzione strade Massimiliano Rizzi. I cittadini hanno manifestato i disagi dovuti all’interruzione della strada con evidenti ricadute negative sia economiche che sociali. Nell’esprimere tutta la comprensione per questi disagi, la Provincia ha confermato quanto dichiarato dal presidente stabilendo un nuovo incontro per il prossimo 4 febbraio, a cui parteciperà anche l’impresa che sarà incaricata dei lavori, con lo scopo di fare il punto della situazione, ma anche di verificare la possibilità di valutare l’istituzione di un transito a senso unico alternato. I lavori infatti prevederanno come priorità il consolidamento e la messa in sicurezza del versante, che una volta ultimati daranno la possibilità di istituire un transito temporaneo in sicurezza in alcune fasce orarie della giornata».

 

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here