Home Notizie Karate, i ragazzi della Master Rapid campioni nazionali

Karate, i ragazzi della Master Rapid campioni nazionali

Ottima prestazione per i portacolori della Master Rapid SKF CBL al campionato nazionale Csen (Centro sportivo educativo nazionale) svoltosi a Fidenza (Parma) lo scorso fine settimana. Una manifestazione che ha visto sfilare quasi 2000 atleti provenienti da ben 170 club. 

Il sodalizio dei maestri Francesco Maffolini, Francesco Landi e Dario Zanotti – che ha base in Val Camonica, ma opera anche in Val Seriana – ha brillato aggiudicandosi un notevole bottino di medaglie, ben 25. In particolare, cinque quelle d’oro, conquistate da Matteo Landi, Letizia Carè, Luigi Baronchelli, Lara Bresciani, Ghenri Cenusa e dalla squadra Senior di Kata composta da Giulio Sembinelli, Cristina Serra e Riccardo Battioli. 

Otto, invece, le medaglie d’argento messe al collo da Davide Bettoschi, Lorenzo Federici, Ambra Previtali, Sofia Pedersoli, Alessandro Tiraboschi, Oscar Pe, Andrea Pelamatti e Hamza Mahjubi. Ben 12, infine, i bronzi ottenuti da Irene Carè, Basma Cherouaqi, Alice Fenaroli, Giorgia Ducoli, Lorenzo Skliyarov, Lorenzo Rifugio, Ludovica Rifugio, Rebecca Bertinelli (doppio), Ludovica Rifugio, Iaroslav Cenusa e Gabriele Marenaci. Il Karate Master Rapid SKF CBL chiude quindi con un eccellente primo posto nella specialità del kumite ed ha potuto quindi alzare la coppa che è stata consegnata dall’organizzazione. 

Contemporaneamente nel medesimo fine settimana a Cosenza, in Calabria, si è svolto il seminario della nazionale italiana giovanile che ha registrato la presenza record di 37 convocati ai quali si deve aggiungere la partecipazione come docente di Francesco Maffolini nello staff della Commissione nazionale attività giovanile. 

«La gara nazionale Csen – commentato Maffolini – è stata affrontata dal nostro club con una formazione largamente rimaneggiata, considerando che avevamo 37 atleti convocati in Nazionale, il risultato corale che ha generato il dominio nella classifica del kumite è indicatore di una certa qualità didattica. Al di là dei tanti podi credo che sia stata l’ennesima bella esperienza oltre che importante momento di crescita. Restiamo convinti che in gara non si perde mai, perché ogni gara è motivo di confronto nel quale si impara sempre qualcosa. Il risultato positivo lo accogliamo con favore, ma lo mettiamo subito da parte per ripartire immediatamente». 

I prossimi eventi agonistici saranno l’Open Campania di Eboli (Salerno), l’Open di Madrid tappa di Premier e la Venice Cu,p inquadrata come gara di Youth League W.K.F., che si svolgerà a Jesolo (Venezia) a metà dicembre, eventi che consentiranno un confronto di respiro mondiale.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here