Home Notizie Risorse dalla Regione per la cultura agricola nelle scuole 

Risorse dalla Regione per la cultura agricola nelle scuole 

Promuovere la realizzazione di orti in Lombardia per diffondere la cultura del verde e dell’agricoltura, sensibilizzare le famiglie e gli studenti sull’importanza di un’alimentazione sana ed equilibrata, divulgare tecniche di agricoltura sostenibile, riqualificare aree abbandonate, favorire l’aggregazione sociale, nonché lo sviluppo di piccole autosufficienze alimentari per le famiglie.

GLI OBIETTIVI

Con questi obiettivi la Giunta regionale della Lombardia ha approvato, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi, le disposizioni per l’assegnazione di risorse volte a realizzare orti didattici, urbani e collettivi.

RISCOPERTA DELLE TRADIZIONI

“Prosegue – ha detto l’assessore Fabio Rolfi – un importante lavoro di diffusione della cultura agricola nelle scuole lombarde. Lo scorso anno abbiamo finanziato 92 progetti in tutta la regione”. “Promuovere tra i ragazzi l’abitudine a curare un orto – ha sottolineato – significa riscoprire il valore delle produzioni locali e della corretta alimentazione ed educare le nuove generazioni ai temi della sostenibilità, della promozione della biodiversità e del rispetto dell’ambiente”. “Potranno accedere al bando – ha spiegato – comuni, asili, scuole primarie e secondarie oltre agli enti gestori delle aree protette”.

LOMBARDIA PRIMA REGIONE PER AGRICOLTURA

“Crediamo molto in questa iniziativa – ha affermato l’assessore – anche perché la Lombardia è la prima regione agricola d’Italia e dobbiamo puntare sempre di più su questo settore”. “Il bando -ha concluso – aprirà nelle prossime settimane”.

DOTAZIONE FINANZIARIA E SPESE AMMISSIBILI

La dotazione finanziaria complessiva è di 150.000 euro. Saranno ammissibili le spese per gli interventi per le spese di progettazione, la realizzazione di recinzioni, l’acquisto di strutture, attrezzature e fattori di produzione oltre a iniziative formative e informative. Il contributo regionale coprirà il 50% del costo complessivo del progetto.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here