Home Notizie Torna Ardesio DiVino, ma con la prevendita obbligatoria

Torna Ardesio DiVino, ma con la prevendita obbligatoria

Sabato 1 e domenica 2 agosto, nel cuore delle Orobie, tra le vie e le piazze di Ardesio si svolgerà la sedicesima edizione di Ardesio DiVino, la mostra mercato enogastronomica in cui selezionati vignaioli e artigiani del gusto propongono in assaggio e in
vendita i loro vini e prodotti tipici.

La rassegna, anticipata il venerdì dalla Cena DiVina, è organizzata dalla Pro Loco Ardesio con il sostegno dell’amministrazione e la collaborazione del professor Paolo Tegoni, presidente dell’Associazione Gastronomi Professionisti. Dopo il grande successo del 2019, la sedicesima sarà inevitabilmente un’edizione diversa, in cui non vi saranno viuzze affollate a brindisi ravvicinati, ma un Ardesio DiVino in cui non mancherà la qualità delle proposte, il calore dei produttori e la possibilità di dialogare con loro e poi la bellezza e l’unicità di degustare un buon vino immersi nel centro storico cittadino con vista sulle magnifiche Orobie.

Per garantire il rispetto delle normative per il contenimento del Covid19 gli ingressi all’evento saranno limitati ad un numero ridotto di partecipanti che dovranno acquistare obbligatoriamente
l’ingresso attraverso la prevendita, online sul sito ardesiodivino.it oppure presso gli uffici della Pro Loco e di Vivi Ardesio. La prevendita aprirà alle ore 10 di lunedì 6 Luglio. Ardesio si trasformerà ancora una volta in una cantina a cielo aperto e saprà accogliere i visitatori nel suo borgo, dedicandogli ancor più attenzione. Il visitatore, a passeggio nel piccolo e caratteristico paese dell’alta Val Seriana, potrà ascoltare musica mentre sorseggia vini e assaggia formaggi, salumi, miele, olio e molto altro in un mix tra profumi e sapori da tutta la penisola, ma anche vini da Francia (con lo Champagne) e uno storico produttore dalla Slovenia.

Veri protagonisti saranno ancora loro, i produttori, vignaioli e artigiani del gusto, con i quali i volontari della Proloco hanno saputo costruire negli anni un profondo legame, loro racconteranno la storia delle loro aziende e ciò che rende unici i loro prodotti. Inaugura l’evento venerdì 31 luglio la cena gourmet “Cena DiVina” (posti limitati, prevendita online e presso gli uffici di Proloco e Vivi Ardesio), che si terrà alle 21.00 al Ristorante Albergo Ardesio “Da Giorgio” con chef Alberto Zanoletti e sommelier il professor Paolo Tegoni. Tema di questa
edizione la terra bergamasca e i suoi sapori che saranno sapientemente abbinati a vini selezionati.

Gli stand saranno aperti il sabato dalle 10.30. alle 13.30 e dalle 15.00 alle 20.00 (con taglio del nastro alle ore 10.30), mentre la domenica con orario continuato dalle 10.30 alle 20.00. L’ingresso
sarà consentito solo a coloro che saranno in possesso del biglietto acquistato in prevendita e a quanti risiedono e soggiornano ad Ardesio.

Tra le proposte da non perdere la degustazione d’autore dedicata alle “Grandi Vigne d’Italia” proposta dal Seminario Veronelli (sabato alle 17.30, posti limitati, su prenotazione), domenica lo
showcooking in piazza dedicato alle paste fresche e poi le visite guidate gratuite alle bellezze del territorio, la mostra ArdesioDiVinoNelMondo e i concerti mattutini e pomeridiani che
accompagneranno le degustazioni.

Non vi saranno invece le cene sotto le stelle e il concertone del sabato sera. “Ardesio DiVino è l’evento fiore all’occhiello della proloco Ardesio, siamo entusiasti di poterlo riproporre nonostante le limitazioni – afferma Gabriele Delbono nuovo presidente della Pro Loco – sarà un Ardesio DiVino diverso da quello a cui siamo abituati ma il messaggio dell’evento non cambia ovvero promuovere la cultura enogastronomica e far conoscere piccoli e selezionati produttori di qualità. Siamo pronti a gestire in sicurezza la manifestazione con ingressi contingentati. Abbiamo scelto di non proporre il concerto del sabato sera e le cene di sabato e domenica in piazza, si potrà cenare presso le attività del paese, ristoranti, bar e pizzerie”.

Apertura stand: Sabato 10.30-13.30 e 15-20 e Domenica 10.30-20 orario continuato Informazioni e prevendita: www.ardesiodivino.it – info@ardesiodivino.it

Pagina Facebook “Ardesio DiVino”
Scopri Ardesio su: www.viviardesio.it

7 COMMENTI

  1. Si parla e scrive tanto, di “non esistono più i valori” ecc ecc.
    E poi neanche quest’anno con tutto ciò che é successo, i morti i lutti per molte famiglie qui in valle, si riesce a fermarsi almeno qualche mese con feste e festicciole; in segno di lutto rispetto per tutti coloro che ci hanno lasciato così prematuramente… Non impariamo mai.

    • DavArdesiano rispondo che purtroppo i morti ci sono stati sono d’accordo su questo ma credo che da qualche parte bisogna pur ricominciare a vivere,e intendo vivere con una parvenza di normalità se le cose sono fatte bene rispettando le normative non vedo il problema altrimenti visto che anche i centri commerciali sono aperti finiamo solo x essere gestiti completamente (libertà limitata)e i vincoli sono tanti parlate cm chi ha attività legate al turismo.con questo non voglio dire che non pensi a chi è morto o a chi a perso i suoi cari.Questa purtroppo è una guerra subdola contro un nemico invisibile da combattere vivendo.

    • C’è gente che guadagna con quelle feste li vendendo i propri prodotti e non se ne ricorda nessuno…cosa deve fare uno che vende vino o il proprio prodotto andare a cercare la carità?

      • Giusto vero, cosa devono fare i produttori vinicoli di Ardesio🍇🍷(nota zona di produzione vinicola a doc) lasciare che il loro vino vada in Aceto, e che le palanche🤑 vadano perse!?

  2. Povero Giuseppe, non possiamo continuare a piangerci addosso, la vita continua insieme a tutto quello che le gira intorno: compito dell’uomo è perpetrare la continuazione della specie e deve farlo come meglio riesce, rinchiudersi significa arretrare.

    Giobbe

    • Si “continuazione della specie…” infatti a Piario hanno chiuso anche il reparto maternità per “troppa continuazione della specie” dai giobbino de brao

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here