Home Notizie Design, un sostegno dalla Regione per l’innovazione

Design, un sostegno dalla Regione per l’innovazione

Uno stanziamento di 385.750 euro per sostenere le micro, piccole e medie imprese (Mpmi) del settore del design. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda.

NEW DESIGN – La misura, denominata ‘New Design-Innovazione tecnologica’, intende supportare le imprese che, nel 2020, hanno effettuato investimenti in innovazione tecnologica finalizzata alla sostenibilità, attraverso l’acquisizione di impianti, macchinari e attrezzature per consolidare la propria attività. Tra gli investimenti previsti, quelli per la produzione di prototipi per nuove soluzioni di design, nonché spese per l’acquisizione di servizi finalizzati alla promozione e alla digitalizzazione.

GENIO E CREATIVITA’ LOMBARDA – “Il genio e la creatività dei designer lombardi – sottolinea l’assessore regionale – sono un valore aggiunto per far ripartire l’economia nazionale”.

“Con questa misura Regione Lombardia – spiega – dimostra ancora una volta di credere fermamente nel design, settore strategico in grado di creare ricchezza. Dopo mesi difficili, è necessario tornare a investire e far ripartire il made in Italy”.

“Noi siamo al fianco di tutti quegli imprenditori – ha detto ancora – che stanno dimostrando coraggio e voglia di lasciarsi la crisi alle spalle. E sosteniamo tutti coloro che hanno creduto nella bontà del loro lavoro anche durante la fase acuta del Covid 19, dimostrando di essere ‘visionari’ e lungimiranti, convinti fautori della rinascita del settore”.

“Professionalità, cultura, qualità, genialità ed eccellenza sono gli elementi che contraddistinguono le nostre produzioni: il contributo di Regione Lombardia – ha chiarito l’assessore – è mirato proprio a preservare e valorizzare un tesoro tutto italiano. Che merita di riconquistare il posto che gli spetta a livello internazionale”.

SOGGETTI BENEFICIARI – I soggetti beneficiari sono le Mpmi con sede operativa in Lombardia, rientranti nei seguenti codici Ateco 2007:
C16 – Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili); fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio;
C22 – Fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche;
C23 – Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi;
C27 – Fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche;
C31 – Fabbricazione di mobili.

AGEVOLAZIONI – L’agevolazione, per ciascuna Linea, consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 60% delle sole spese ammissibili nel limite massimo di 20.000 euro per la Linea A (investimenti) e 10.000 euro per la Linea B (servizi e promozione). L’investimento minimo è fissato in 8.000 mila euro su ogni Linea. Sono ammissibili gli investimenti e le spese dal 1° gennaio 2020 alla data di presentazione delle domande.

INTERVENTI – Gli interventi possono essere relativi a:
Linea A – investimenti in innovazione tecnologica per la sostenibilità:
– potenziamento delle strumentazioni e dotazioni tecnologiche;
– produzione di prototipi.

Linea B – servizi e promozione:
– servizi finalizzati alla promozione e al marketing;
– servizi finalizzati alla digitalizzazione dei processi e dei canali di vendita.

Una volta pubblicato, il Bando sarà consultabile al seguente link: https://www.bandi.regione.lombardia.it/procedimenti/new/bandi/home.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here