Home Notizie Nel film su Pertini una canzone nata ad Albino

Nel film su Pertini una canzone nata ad Albino

Resta vivo il ricordo di Sandro Pertini. Non a caso, ancora oggi, il presidente più amato dagli italiani. A febbraio uscirà nelle sale un film che ripercorre le tappe più significative della sua vita. E nella colonna sonora ci sarà una canzone nata quasi 35 anni fa ad Albino.

Si chiama “Pertini Dance”, venne ideata e incisa da un gruppo di allora ventenni capitanato da Fabio Gualandris, oggi presidente dell’associazione culturale “Lo Scoiattolo”, che organizza il cinema all’aperto e diverse altre iniziative. «Eravamo tra la fine dell’83 e l’inizio dell’84, io e alcuni amici del paese pensammo di realizzare un pezzo da discoteca dedicato all’allora presidente della Repubblica – ricorda Fabio Gualandris -. Abbiamo registrato un provino e l’abbiamo proposto a delle case discografiche».

L’idea piacque, perché subito un’etichetta si rese disponibile ad incidere la “Pertini Dance”. «Ma voleva farla cantare a gente famosa, invece che a noi. Allora abbiamo proposto il pezzo a un’altra casa discografica e anche questa l’ha preso. Ci siamo così ritrovati immersi in un mondo che non conoscevamo: quello della musica importante. Ci misero a disposizione uno studio di registrazione a Milano. In una sala c’eravamo noi, nell’altra i Matia Bazar».

Uscì un disco mix e anche un 45 giri. In copertina il disegno di una pipa, diventata negli anni il “simbolo” di Pertini, da cui usciva una nuvola di fumo con la forma dell’Italia. «La canzone venne apprezzata. Furono venduti parecchi dischi, passò nelle discoteche e nei jukebox, anche all’estero». Arrivò persino una lettera dal Quirinale. «Mandammo il disco al presidente, sottolineando che i diritti d’autore sarebbero stati devoluti per opere di solidarietà. Pertini ci rispose ringraziandoci tramite l’allora segretario generale della Presidenza della Repubblica Antonio Maccanico».

Gualandris ricorda anche gli amici che parteciparono con lui all’avventura. «A scrivere la parte musicale fu Marino Remigi, che ancora oggi è un musicista. Alla chitarra Paolo Manzolini, alla batteria Giambattista Piantoni, la voce bassa di Marcantonio Carrara e un trio di ragazze che fecero i coretti: Paola, Stefania ed Elena». La voce solista, infine, era quella dello stesso Gualandris. In epoca digitale la “Pertini Dance” è poi finita su YouTube.

Della canzone avevano perso quasi memoria gli stessi autori, finché l’anno scorso è arrivata una telefonata. «All’inizio pensavo fosse uno scherzo, invece la signorina della casa discografica che ha acquisito i diritti del brano chiedeva l’autorizzazione per trattare con la produzione per inserire la canzone nella colonna sonora di un film documentario in lavorazione».

Il film adesso è pronto. Si chiama “Pertini. Il combattente” ed è tratto dal libro “Il combattente. Come si diventa Pertini” di Giancarlo De Cataldo. Diretto da Graziano Diana e dallo stesso De Cataldo, sarà nelle sale a febbraio. Il presidente più amato dagli italiani verrà raccontato anche grazie a contributi di Giorgio Napolitano, Eugenio Scalfari, Emma Bonino, Gherardo Colombo, Antonello Venditti e Dino Zoff. A rispolverare il clima di quegli anni contribuirà anche la musica “made in Albino”.

Guarda l’intervista a Fabio Gualandris:

1 COMMENTO

  1. Il Partigiano combattente Alessandro Pertini detto Sandro.
    “Quando un governo non fa ciò che vuole il popolo,va cacciato anche con mazze e pietre” Sandro Pertini.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here