Home Notizie The Floating Piers ad Ardesio

The Floating Piers ad Ardesio

Se volete riassaporare l’atmosfera di The Floating Piers, in questi giorni il posto giusto è Ardesio. Il Meta (Museo etnografico Alta Val Seriana) ospita una mostra fotografica dedicata proprio alla celebre passerella di Christo sul Lago d’Iseo.

L’evento, dal titolo “Colori a fior d’acqua”, viene presentato come “una passeggiata fotografica sulla cresta dell’onda”. Gli autori degli scatti sono Francesco Bellini e Nicola Baronchelli, entrambi del Circolo Foto93 di Villa d’Ogna. «Siamo andati sul posto una decina di volte – spiega il primo -, in vari orari della giornata: dalle 3,30 del mattino fino a mezzanotte. Abbiamo studiato le luci e giocato sul contrasto tra il colore della passerella e quello che c’era accanto».

Sono stati ben cinquemila gli scatti eseguiti dai due appassionati di fotografia nelle due settimane a cavallo tra giugno e luglio 2016. La mostra presenta una selezione di una sessantina di immagini. «Sono vari racconti di 7 / 8 immagini l’uno – prosegue Francesco Bellini -. Spunti, grazie anche ai colori, ce n’erano davvero a bizzeffe. Per non parlare delle persone che in quei giorni hanno popolato la passerella».

La mostra, inaugurata questa mattina, si potrà visitare fino al 31 marzo, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. L’evento fa anche d’apertura all’edizione 2018 del Festival “Armonie sull’Alto Serio e Sebino”. «C’è un calendario molto fitto, da qui a giugno – spiega il direttore artistico Simone Bergamini -. Quest’anno alla musica e alla fotografia abbiamo voluto affiancare altre forme d’arte come il cinema e il teatro. Stiamo lavorando per portare un grosso evento conclusivo ad Ardesio il 24 giugno, in collaborazione con il festival Desidera».

Un momento dell’inaugurazione (da destra Bergamini, Bellini e Baronchelli)

Il prossimo appuntamento è in calendario sabato 17 marzo a Vilminore di Scalve con il concerto del “Quartetto cortese”. Il 24, invece, a Villa d’Ogna è in programma la proiezione del docufilm “In trincea per la pace. Piccole storie della Grande guerra”, con la partecipazione dei fanti, degli alpini e di alcuni musicisti. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here