Home Notizie Lizzola, fondi dalla Regione per l’innevamento artificiale

Lizzola, fondi dalla Regione per l’innevamento artificiale

Fondi per l’innevamento artificiale dalla Regione Lombardia. Sono 7 i nuovi interventi che verranno finanziati con un contributo di 2 milioni e 390 mila euro – grazie allo scorrimento della graduatoria 2019 – dall’assessorato allo Sport e Giovani.

La misura è il bando ‘Neve Programmata H48’ finalizzato al potenziamento della capacità di innevamento artificiale su tutte le montagne lombarde, con l’obiettivo anche di garantire una maggiore sicurezza sulle piste. Complessivamente si tratta di investimenti per oltre 10 milioni e 390 mila euro stanziati da Regione Lombardia nel biennio 2019-2020.

«Questo provvedimento – ha spiegato Martina Cambiaghi, assessora allo Sport e Giovani di Regione Lombardia – rappresenta sicuramente un importante impegno economico per Regione Lombardia, che mette in campo ingenti risorse per gli impianti di risalita e piste da sci. Obiettivo è potenziare tutto il comparto neve permettendo l’innevamento delle piste in massimo due giorni. Un intervento che nei prossimi anni metterà concretamente a disposizione degli impiantisti una cifra rilevante di oltre 10 milioni».

«In vista di Milano Cortina 2026 – conclude l’assessora regionale – vogliamo rendere le nostre località montane sempre più competitive come mete turistiche e sportive, punto di riferimento per gli sport invernali a 360 gradi. Da qui al 2026 lavoriamo tutti i giorni per far diventare le nostre cime le più apprezzate al mondo in vista dei Giochi olimpici invernali».

Grazie al bando ‘Neve Programmata H48’ sono stati finanziati in precedenza, con 8 milioni di euro, 23 impianti di risalita (5 in provincia di Bergamo, 8 in provincia di Brescia, 1 in provincia di Lecco, 1 in provincia di Pavia, 7 in provincia di Sondrio, 1 in provincia di Varese); l’intervento prevede contributi a fondo perduto, che coprono fino al 50% dell’importo ammissibile, per l’acquisto di impianti, il finanziamento di opere e attrezzature per potenziare i sistemi di innevamento artificiale. Altri 7 impianti saranno, quindi, finanziati con ulteriori 2 milioni 390 mila euro.

Sette impianti per un totale di 2 milioni 390 mila 45 euro.

PROVINCIA DI BERGAMO – Tre impianti per un totale di 659.407 euro; di questi 218.874 euro a Nuova Lizzola – Valbondione, 40.533 euro al comune di Cusio, e 400.000 euro al comune di Piazzatorre.

PROVINCIA DI SONDRIO – Quattro gli impianti per un finanziamento complessivo di 1.730.637 euro; di questi 187.654 euro alla società Sitas – Livigno; 320.915 euro a Funivia del Bernina – Chiesa in Valmalenco; 700 mila euro alla società Carosello 3000 – Livigno e 522.068 alla società Mottolino, sempre a Livigno.

2 COMMENTI

  1. Eh vai….. Cameriere champagne, per brindare a un’ incontro, con gli amici, e amici degli amici…..
    Cameriere champagne!!!!!

  2. Buonasera, va bene finanziare un po tutti, però finanziare impianti a LIVIGNO è come “DARE L’ACQUA AL MARE”. Scio spesso a Livigno, però penso che le nostre stazioni delle orobie, avrebbero più bisogno di altri, visto che in materia “IMPIANTI”, siamo fermi a 30 anni fa, più o meno, ma anche di più. Dai diamo una mano a sto SISTEMA OROBIE a fare uno scattino……..Grazie, saluti.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here