Home Notizie Impianti sci, intervento di Belotti in Commissione alla Camera

Impianti sci, intervento di Belotti in Commissione alla Camera

Si è tenuta questa mattina l’audizione in Commissione Istruzione, Cultura, Sport della Camera sulla situazione degli impianti sciistici richiesta nei giorni scorsi dal gruppo della Lega alla presenza dei rappresentanti dei gestori delle piste, del Cai e dell’Uncem (Unione comunità montane).

“La situazione degli impianti sciistici è drammatica – dichiara il deputato Daniele Belotti – e gli interventi degli operatori del settore hanno confermato la gravità del momento che sta vivendo tutta la montagna. Se non si riapriranno al più presto le piste si rischia la chiusura definitiva di centinaia di imprese, perché, come è stato ribadito nel corso dell’audizione, nell’ultimo anno gli impianti di risalita sono rimasti aperti solo due mesi che potranno diventare al massimo tre/quattro fino a dicembre 2020. Quale società può sopravvivere se lavora solo 3 mesi su 20? Ecco perché è fondamentale parificare gli impianti di risalita ai mezzi dei trasporti pubblici locali: se si possono utilizzare bus e metro contingentando gli accessi, allo stesso modo lo si può fare con funivie e seggiovie, tenendo conto che la durata media di risalita è ridotta a soli 10 minuti”.

“L’attenzione sulla montagna – precisa Belotti – da parte di questo Governo è al minimo come denunciato dal vicepresidente nazionale di Uncem Alberto Mazzoleni, visto che i ristori sono minimi e nel Ricovery plan non si cita mai la realtà montana. Se vogliamo limitare lo spopolamento delle valli ed evitare che il territorio montano venga abbandonato, chi lavora e investe in montagna va aiutato non penalizzato: lo sci, per chi opera nel settore e per gli albergatori non è un superfluo divertimento come pensano nei palazzi romani, ma lavoro per centinaia di migliaia di addetti, diretti e indiretti, e sopravvivenza per i territori montani”.

“In commissione abbiamo chiesto nuovamente con forza – conclude Belotti – che vengano riaperti gli impianti sciistici prevedendo, come per i mezzi pubblici, delle capienze contingentate; se poi qualche gestore non sarà in grado di gestire in sicurezza il suo impianto si proceda alla chiusura di quella funivia o seggiovia, ma non di tutto il settore”.

6 COMMENTI

  1. Comunque, per notizia, in montagna c’è qualcuno che ogni giorno sprofonda un più giù, senza nessuno che lo trattenga o gli lanci un aiuto……. Caro Belotti, forse dovresti battere più forte e ogni giorno, non ogni tanto !!!!! Tardivo, ma Mei che negott !!!! Vedete di darvi una mossa, perchè la neve non ha i Vs tempi, non Vi aspetta….. e tra poco se ne andrà del tutto !!!! Grazie, saluti.

  2. Bohh ma il Belotti qui, ha chiesto il parere delle popolazioni montane (il parere gestori impianti e c lo conosciamo!) sulla riapertura impianti cosa ne pensano, se sono tanto o poco d’accordo che ci sia un bel viavai vario ed eventuale di gente in zona❓

  3. PS, consiglio vivamente di informarsi su quanto sta accadendo in questi giorni a Saint Moritz Svizzera❗

  4. Tanto c’è comunque un via vai in montagna indipendentemente dall’apertura o chiusura delle piste… basta con pochi € cambiare le tessere di affiliazione da sport non agonistico ad agonistico e l’ostacolo è bello che raggirato. Fatta la legge e fatto l’inganno….. S. Morits, solo x prendere l’ultimo caso non insegna nulla?

  5. questo andava fatto nei mesi di ottobre/novembre per poter far qualcosa.
    Con tutta la neve che c’è sarebbe stata una stagione fantastica per le comunità montane….solo che quando salti il Natale si salta una percentuale molto e molto alta di lavoro e per salvare il salvabile (neppure le spese), se va beh….fatti pure vedere bello che tanto apriranno nel mese di marzo, forse!
    O, gli impiantisti hanno ascoltato () di NON aprire per portare a casa l’elemosina del governo?! (se)

  6. Oggi é morto un grande Uomo Alpinista e Partigiano, Cesare Maestri, il “ragno delle Dolomiti” sei arrivato sulla vetta più alta ragno, ora fermati e riposa, il tuo, é un meritato riposo.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here