Home Notizie «Non un euro per gli ospedali di Lovere, Piario e San Giovanni...

«Non un euro per gli ospedali di Lovere, Piario e San Giovanni Bianco»

L'ospedale di Piario

«Non un euro stanziato per gli ospedali di Lovere, Piario e San Giovanni Bianco». I consiglieri regionali bergamaschi d’opposizione Jacopo Scandella (Pd), Dario Violi (M5S) e Niccolò Carretta (Azione) vanno all’attacco della maggioranza dopo la bocciatura delle richieste presentate, nell’ambito dell’assestamento al bilancio di Regione Lombardia, per il potenziamento dei tre ospedali periferici della bergamasca.

«Continua la presa in giro dei consiglieri leghisti che continuano a sciacquarsi la bocca nelle nostre valli, dove vengono a prendere voti, senza mai portare un risultato concreto», dichiarano Scandella, Violi e Carretta.

«La maggioranza ha bocciato i nostri emendamenti che chiedevano risorse specifiche da destinare ai tre ospedali di Lovere, Piario e San Giovanni Bianco – proseguono i consiglieri regionali bergamaschi –, così come non ha accolto l’ordine del giorno che chiedeva di garantire alla Val Seriana almeno un punto nascite, procedendo con la riapertura di quello dell’ospedale di Piario o di Alzano Lombardo, garantendo tutti gli standard necessari al raggiungimento di questo scopo».

«Per quanto riguarda, poi, il presidio di San Giovanni Bianco, che tanto ha fatto discutere nelle ultime settimane, la maggioranza ha bocciato anche l’ordine del giorno che impegnava la giunta lombarda al ripristino di tutti i servizi che pure il Ministero considera obbligatori in un presidio ospedaliero di base – concludono i consiglieri – e questo significa che ancora una volta le nostre valli sono l’ultimo dei loro pensieri».