Home Notizie “Gemellaggio artistico” Bruxelles-Bergamo

“Gemellaggio artistico” Bruxelles-Bergamo

Grand Place

Da ormai una decina di anni il Circolo di Bruxelles dell’Ente Bergamaschi nel Mondo da vita ad un gemellaggio artistico tra Bruxelles e Bergamo con l’intento, fra l’altro, di promuovere artisti spontanei bergamaschi nella vetrina brussellese e, viceversa, di presentare artisti belgi sulla piazza bergamasca.

Dopo lo stallo dovuto all’emergenza sanitaria, l’iniziativa riprende grazie alla preziosa collaborazione con l’associazione “Con…tatto d’Arte” di Zanica, presieduta da Bruno Brolis, affiancato da motivati collaboratori come Cinzia Colusso. Sono infatti numerosi gli eventi realizzati sul territorio bergamasco e nella capitale europea. Basti vedere il nutrito progetto espositivo 2022 che prevede un ciclo di mostre che verranno realizzate in diversi Comuni della provincia di Bergamo:

– Bergamo (Sala Manzù) dal 14 al 22 maggio 2022

Esposizione dell’artista belga Ker-Hove e degli artisti bergamaschi Marialuisa Beretta, Stefano Locatelli e Stefano Campana.

L’inaugurazione è per sabato 14 maggio alle17, con la presentazione della Direttrice del Museo D’Arte Spontanea di Bruxelles, Catherine Schmitz.

Luzzana (Castello Giovanelli), dal 2 al 30 giugno 2022

Verdello, ottobre-novembre 2022

Stezzano, dicembre 2022

Nell’ambito del “Gemellaggio artistico Bruxelles-Bergamo” ci si sposterà poi a Bruxelles, presentando le opere di Stefano Campana al Musée d’Art Spontané di Bruxelles, con l’esposizione “Médias”, in programma dal 20 maggio al 5 giugno 2022. L’inaugurazione dell’esposizione è prevista per venerdì 20 maggio dalle 17 alle 20.

Sempre in stretta sinergia con “Con…tatto d’Arte” e con la Direzione del Museo di Arte Spontanea, il Circolo di Bruxelles dell’Ente Bergamaschi nel Mondo offrirà il supporto organizzativo per il vernissage d’inaugurazione.

Cogliendo l’occasione della ricorrenza del 55° anno di fondazione dell’Ente Bergamaschi nel Mondo e del 10° anniversario del Circolo di Bruxelles, si sta facendo strada l’ambizioso progetto di far convergere proprio a Bruxelles alcuni artisti che in questi anni hanno esposto le proprie opere nella capitale belga, in piena sintonia con la nomina di Bergamo e Brescia quali Capitali della Cultura 2023.

Si tratta di un significativo segnale di vivacità della comunità bergamasca all’estero, che fa riferimento all’Ente Bergamaschi nel Mondo, presieduto da Carlo Personeni, che ha ampiamente condiviso l’iniziativa, sostenuto dal Comitato Direttivo.

Sempre per il 2023 il Circolo di Bruxelles ha in cantiere altre iniziative, che puntano a coinvolgere istituzioni brussellesi e bergamasche, per promuovere una consapevolezza di appartenenza europea sempre più sentita.