Home Notizie Valorizzazione degli alpeggi, il Presidente della Provincia in visita al Vaccaro

Valorizzazione degli alpeggi, il Presidente della Provincia in visita al Vaccaro

Il presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi in visita all'alpeggio Vaccaro sopra Parre

Punta in alto il progetto “ValOrobie, alpeggi da vivere!”, iniziativa volta alla valorizzazione degli alpeggi e dei prodotti caseari di cinque paesi della valle Seriana: Parre, Premolo, Ponte Nossa, Gorno e Oneta. Ieri sera anche il Presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi ha avuto l’occasione di conoscere i passi che si stanno facendo in questa direzione.

Dopo il ritrovo a Parre, il Presidente e i rappresentanti dei soggetti coinvolti hanno raggiunto l’alpeggio Vaccaro incontrando direttamente le persone che vi lavorano. Presenti il presidente della Comunità Montana e sindaco di Parre Danilo Cominelli; i primi cittadini di Ponte Nossa, Premolo e Gorno Stefano Mazzoleni, Omar Seghezzi e Giampiero Calegari; Martina Biffi di Promoserio; tre tirocinanti dell’Università della Montagna di Edolo (Marina Poletti, Gabriele Della Torre e Alessio Zanoli); per l’amministrazione di Parre c’erano inoltre l’assessore Mario Cominelli (in rappresentanza anche del Parco delle Orobie Bergamasche) e il consigliere delegato Omar Rodigari; per Ponte Nossa il consigliere Simona Pezza; per Gorno l’assessore Anna Carobbio e per la Provincia la responsabile dei Servizi Sviluppo Gloria Cornolti.

Alpeggio Vaccaro
Alpeggio Vaccaro

«La valle Seriana è un modello politico – ha detto il presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi riferendosi al progetto unitario della Comunità Montana con il quale è stato portato all’elezione del presidente Danilo Cominelli – anche per quanto concerne il turismo. Noi stiamo cercando di valorizzare le persone che hanno fatto esperienza su questi territori: mi riferisco ad esempio a Sara Riva, prima cittadina di Gromo nominata all’interno del Cda di Turismo Bergamo. Turismo Bergamo fino a ora ha servito il capoluogo, ma pensiamo a un raggio d’azione più ampio e per questo è coinvolto il responsabile della Provincia del settore Turistico Venuti ed è stata inserita una giovane prima cittadina della valle Seriana come Sara Riva che ha fatto esperienza a Promoserio, agenzia di promozione turistica di valle che non solo ha saputo promuovere, ma ha anche messo insieme soggetti privati e pubblici del territorio».

Alpeggio Vaccaro visita del presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi
Il presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi alle prese con la polenta all’alpeggio Vaccaro

Lo studio di fattibilità del progetto “ValOrobie, alpeggi da vivere!” è stato reso possibile dal finanziamento del Parco delle Orobie Bergamasche con la collaborazione dell’Associazione Val.Te.Mo (Associazione per la Valorizzazione del Territorio Montano) con sede a Edolo.

Danilo Cominelli, Matteo Rossi e Giampiero Calegari
Danilo Cominelli, Matteo Rossi e Giampiero Calegari all’alpeggio Vaccaro

«Tra i punti di arrivo del progetto Valorobie – spiega Omar Rodigari – c’è il prodotto caseario, un formaggio d’eccellenza. Stiamo vivendo una fase iniziale, la prima stagione d’alpeggio in cui si fa qualcosa di concreto. È stato infatti trovato un accordo tra le aziende agricole e sono state uniformate le caratteristiche delle formagelle. A fine estate, con l’aiuto di Onaf (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio), sono in programma alcune prove con le quali valutare i formaggi. Questa è un’estate attiva anche grazie agli accordi stretti con l’Università della Montagna di Edolo, attraverso i quali tre tirocinanti stanno vivendo in alpeggio per approfondire la conoscenza della caseificazione e delle specie endemiche dei pascoli».

Giovanni Bossetti all'alpeggio Vaccaro
Angelo Bossetti all’alpeggio Vaccaro

Anche in questo caso il lavoro sinergico ha dato i suoi vantaggi. «Quando abbiamo redatto le linee guida che promuovevano i progetti di sviluppo sul territorio e chiedevamo alle amministrazioni di presentare iniziative che potevano essere finanziate dalla provincia o attraverso Sacbo – spiega Gloria Cornolti, responsabile dei Servizi Sviluppo della Provincia di Bergamo – abbiamo voluto dare valore alle amministrazioni locali che sono state in grado di fare rete tra di loro e capaci di coinvolgere soggetti privati del territorio. La Provincia di Bergamo supporterà gli interventi con il proprio personale e siamo pronti a fornire dati sull’ambiente, sul turismo e la popolazione. Cerchiamo anche di supportare anche altri canali di finanziamento valorizzando l’attrazione anche di risorse europee».

Formagella all'alpeggio Vaccaro
Formagella all’alpeggio Vaccaro

«Ringrazio il presidente della Provincia Matteo Rossi – ha detto Danilo Cominelli -, secondo quanto ha stabilito, in qualità di presidente della Comunità Montana della valle Seriana, sarò anche il referente di quest’area omogenea. Per la nostra capacità di fare le cose insieme, Rossi ha sottolineato che possiamo essere da esempio a livello politico provinciale anche per gli altri territori. Secondo me restare uniti è una questione fondamentale, un modo per trovare risorse necessarie a portare avanti progetti importanti per il territorio».

Pascoli nella zona del Vaccaro
Pascoli nella zona del Vaccaro
Mucche nella zona dell'alpeggio Vaccaro
Mucche nella zona dell’alpeggio Vaccaro
Alpeggio Vaccaro, cucciolo
Il piccolo Rambo
Alpeggio Vaccaro
Angelo Bossetti con il sindaco di Ponte Nossa Stefano Mazzoleni e il presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi

Preziosa accoglienza ieri sera al Vaccaro: Angelo Bossetti e la moglie Sabrina Guizzetti hanno preparato un’ottima cena per tutti a base di prodotti locali. Leggi un nostro precedente articolo sul progetto Valorobie.

3 COMMENTI

  1. Non ho parole!Notevole la valorizzazione del territorio nelle sue valenze produttive insieme a quelle ambientali.La montagna,l’alpeggio produce e insieme restituisce un ambiente sano e protetto alla collettività,alla Provincia,alla Regione,alla Lombardia,alla Nazione.Grazie,Bergamo!
    Chiara Sinopoli

    • Effettivamente il sig Rossi,nel far Polenta poco esperto é.
      Sembra più uno intento a mescolar Malta col Badile.
      Purtroppo non si può pretender troppo dai politici…

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here