Home Notizie Sabato a Clusone apre la Mostra Zootecnica

Sabato a Clusone apre la Mostra Zootecnica

Convegno Mostra zootecnica a Clusone

Ieri sera, presso la sede della Comunità Montana della Valle Seriana si è tenuto il convegno con il quale è stata presentata la nuova edizione della Mostra Zootecnica di Clusone, appuntamento che quest’anno (da sabato 24 a lunedì 26 settembre) con la Mostra Bovina raggiunge la sua sessantacinquesima edizione.

«Questo è un appuntamento importante per la nostra cittadina – afferma l’assessore all’agricoltura del Comune di Clusone Elisabetta Mangili – come sempre dal 24 al 26 settembre ci aspettiamo tantissima gente. La formula è nota e ricca: esposizioni di animali, concorsi, prodotti tipici, macchinari agricoli, spettacoli e anche la partecipazione dei ragazzi dell’indirizzo agrario della Scuola Alberghiera».

«La Comunità Montana – ha detto l’assessore all’Agricoltura dell’Ente Silvia Bosio – è ben lieta di patrocinare anche quest’anno la Mostra Zootecnica di Clusone per dare ai nostri allevatori la possibilità di farsi conoscere e fare vedere i frutti di tutti quei sacrifici che fanno durante l’anno. Noi cerchiamo di trovare ogni genere di contributo che possa servire a favorire questo tipo di attività».

Adriano Pasini, direttore del Consorzio Forestale Alto Serio, è intervenuto sul tema “La banca della Terra Lombarda – il Censimento terreni incolti” aggiornando sulle recenti novità della Regione secondo le quali i proprietari di terreni incolti hanno la possibilità di segnalare i propri possedimenti che in questo modo possono accedere alla Banca della Terra della Lombardia, data base al quale possono accedere gli agricoltori o allevatori in cerca di possedimenti da impiegare per loro attività.

Il dirigente del Centro Formazione Professionale Clusone (ABF) Amos Simoncelli ha presentato le principali novità della scuola dove gli studenti hanno a disposizione anche una serra per le coltivazioni didattiche e sono coinvolti in progetti con aziende del territorio.

“La diffusione e crescita della cultura delle colture, la riscoperta dei cereali antichi” è il tema affrontato da Andrea Messa, presidente dell’Associazione Grani dell’Asta del Serio che ha ribadito l’importanza del coinvolgimento soprattutto dei ragazzi su queste tematiche.

Valentina Fantoni, responsabile dell’Agriturismo Larici di Clusone, ha presentato le attività di “Ippoterapia”.

“Il mondo dell’asino” è l’argomento su cui è intervenuto il medico veterinario e vicepresidente dell’associazione ATAB per la tutela degli asini Mario Pucci.

Ha chiuso la serata il presidente del Parco delle Orobie Bergamasche Yvan Caccia spiegando il “Progetto Pasturs – Facilitare la convivenza tra grandi carnivori e pastori” che ha raggiunto il suo primo anno di attività (di tre). Fortunatamente nell’ultimo periodo non si è registrato sul territorio della valle Seriana il passaggio di grandi predatori (lupi e orsi). «Le nostre vallate – ha detto Caccia – non è vocate alla stanzialità dei grandi carnivori, ma è di passaggio e spero resti tale, perché dove c’è la presenza di questi carnivori, anche se è possibile limitarne i danni, la convivenza è molto difficile».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here