Home Notizie Impianti sci, verso una holding regionale?

Impianti sci, verso una holding regionale?

Per il turismo in montagna sono indubbiamente strategici gli impianti di risalita, attività tuttavia da anni in sofferenza.

«Questo – afferma il consigliere regionale di Lombardia Popolare Angelo Capelli – è tema che tocca purtroppo in negativo tutta la Lombardia. Anche stazioni sciistiche rinomate soffrono questa situazione. Gli impianti sono strutture costose che hanno bisogno di continue manutenzioni e non sono remunerabili con l’attività ordinaria. Insieme al sottosegretario ai rapporti con il Consiglio regionale Ugo Parolo stiamo valutando di proporre una soluzione societaria che permetta di fare diventare di Regione Lombardia la proprietà dell’investimento. Potrebbe essere utile il coinvolgimento di Finlombarda. Il costo e il peso finanziario di questi impianti è noto a tutti, tuttavia parliamo di attività che devono comunque essere mantenute in funzione, diversamente non vi è alcuna possibilità di sviluppo economico per il comparto turistico montano durante i mesi invernali. Questa è una riflessione che a fine legislatura può risultare difficile da sviluppare ma deve tuttavia essere approfondita. L’idea potrebbe essere quella di una holding regionale che riassuma le partecipazioni della società. Ci stiamo lavorando e pensiamo di potere risolvere questa situazione».

1 COMMENTO

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here