Home Notizie Alla Casa dell’Orfano la musica s’impara all’aperto

Alla Casa dell’Orfano la musica s’impara all’aperto

Una settimana di full immersion tra le note e la natura per una sessantina di ragazzi bergamaschi. Hanno tra i 10 e i 17 anni e stanno concludendo la loro esperienza al Campus musicale organizzato dalla banda “Carlo Cremonesi” di Villa d’Ogna.

L’iniziativa, negli spazi della Casa dell’Orfano alla pineta di Clusone, è alla sedicesima edizione. A tirare le fila sono i maestri Angelo Benzoni, Paolo Bettoli, Gianmarco Epis, Gabriele Lattuada, Giovanni Paccani e, naturalmente, Mattia Fornoni, che da pochi mesi ha preso il posto di Paolo Bonicelli come direttore della banda di Villa d’Ogna.

«I ragazzi si divertono suonando e imparano a stare insieme – spiega Mattia Fornoni -. La giornata è piena di attività: la mattina si prova in gruppi separati, al pomeriggio ci sono le prove d’insieme e, dopo la merenda, i volontari della banda di Villa d’Ogna e Clusone organizzano giochi e momenti di animazione. Così anche la sera».

Il campus si concluderà con due concerti. Il primo domani sera (sabato 29 luglio) alle 21 nella piazza di Ogna, il secondo domenica 30 luglio alle 11 presso il Rifugio Campel a Lizzola, nell’ambito della rassegna in quota “I Sentieri della Musica”. I ragazzi si esibiranno in compagnia dei B-Swing. Per chi fosse interessato, il rifugio si può raggiungere in seggiovia (costo a/r a partire da 5 euro a persona) oppure a piedi (il tempo stimato di salita dalla partenza degli impianti è di circa 45 minuti).

Nel video, il servizio di Antenna2 con le interviste a Mattia Fornoni e a Luca Pendezza, presidente della banda di Villa d’Ogna:

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here