Home Notizie Addio all’autore di “Maslana”

Addio all’autore di “Maslana”

Dino Capra con le Cascate del Serio alle spalle

Di quel posto immerso nella natura si era subito innamorato, tanto da dedicargli una canzone. Come titolo scelse “Ballata in riva al Serio”, ma per tutti diventò presto “Maslana”, un inno alla montagna bergamasca, al sapore e al profumo delle cose semplici.

Dino Capra, l’autore di quella canzone, se ne è andato oggi. Aveva 77 anni. Di Lodi, scoprì Maslana negli anni ‘60, insieme ad alcuni amici. «Rimase affascinato da quel posto, ben presto affittò anche una baita per passarci le vacanze», racconta il nipote Davide. A Valbondione lo conoscevano tutti come “l’alpino”, per il cappello che indossava spesso, «anche se non aveva mai fatto il militare», spiega ancora il nipote.

Baite di Maslana
Le baite di Maslana (immagine di repertorio)

L’aria pura, i prati verdi, il gorgoglio del Serio che nasce poco sopra, gli ispirarono la famosa ballata. «Non rivendicò mai la paternità dell’opera e non depositò mai i diritti», prosegue il nipote. Tutti sapevano però che “Si vedon da Bondione le baite al sole d’or, gran festa di colori i prati sono in fior” e tutto quel che segue era farina del suo sacco.

Dino Capra

Dino Capra lavorò per una vita come assicuratore, ma aveva l’estro dell’artista. Non solo appassionato di musica, ma anche pittore. I suoi paesaggi montani a matita sono in tante case. È grazie a questa straordinaria vena creativa che possiamo continuare a cantare “Vieni a Maslana con me”.

Il funerale sarà celebrato domani (mercoledì 16 maggio) alle 14 a Lodi nella chiesa di San Lorenzo.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here