Home Notizie Rovetta aspetta l’Atalanta, ma non sa quando arriverà

Rovetta aspetta l’Atalanta, ma non sa quando arriverà

Il campo del "Marinoni" di Rovetta

Una settimana fa è finito il campionato di Serie A. L’Atalanta ha chiuso la stagione al settimo posto, conquistando il diritto a disputare l’Europa League per il secondo anno consecutivo. Questa nuova avventura nelle coppe partirà ancora da Rovetta, che ormai ai nerazzurri sembra portar bene.

Il ritiro in alta Val Seriana dovrebbe iniziare il primo luglio. Ma, come si dice in questi casi, il condizionale è d’obbligo. Perché prima bisognerà capire cosa accadrà al Milan. L’Uefa – la federazione europea – nei giorni scorsi non ha infatti concesso ai rossoneri il settlement agreement. In pratica, ha negato una specie di patteggiamento per far sì che la società rientrasse nei parametri del cosiddetto Fair play finanziario. Un nuovo pronunciamento è atteso per metà giugno, con il Milan che rischia l’esclusione dall’Europa League.

Se le porte si chiudessero per i rossoneri, cambierebbero anche le date del ritiro di Rovetta. Perché a quel punto l’Atalanta non sarebbe più costretta a disputare i preliminari, ma partirebbe direttamente dai gironi, come l’anno scorso. Significa iniziare a giocare dal 20 settembre invece che dal 26 luglio. Una bella differenza, che cambia completamente anche la preparazione della stagione.

Comunque vada, a Rovetta si tengono pronti. La macchina organizzativa è ben rodata dopo anni di esperienza, come conferma Marco Migliorati, consigliere delegato allo Sport del Comune di Rovetta. «Per tre mesi e mezzo il centro sportivo “Marinoni” sarà a disposizione dell’Atalanta: perché dopo la prima squadra arriverà in ritiro la primavera – spiega -. Noi ci occuperemo del trasporto di squadra e tecnici dal campo fino all’albergo con quattro pulmini e quattro autisti che mettiamo a disposizione della società. Inoltre, avremo cinque/sei volontari che si occuperanno della sicurezza del centro sportivo».

A disposizione dell’Atalanta non ci sarà solo il campo di calcio, ma anche gli altri spazi del “Marinoni”. «Come gli altri anni – aggiunge Migliorati – verranno utilizzate sia la palestra, per gli allenamenti defaticanti, sia la piscina». Restano dubbi, invece, per quanto riguarda le amichevoli. «Di sicuro ci sarà quella della seconda domenica di ritiro con la Rappresentativa Val Seriana». Tutto il resto rimane appeso alla questione Milan. «Noi siamo comunque pronti. E aspettiamo tanta gente, come gli altri anni», conclude il consigliere di Rovetta.  

Nel video, il servizio realizzato da Elisa Cucchi con l’intervista a Marco Migliorati:

1 COMMENTO

  1. Che strano paese siamo,oggi passando da Rovetta ho visto la solita parata di forze dell’ordine per difendere gli indifendibili fuori legge;da chi poi?
    Còsa ci sarà costata codesta lugubre ennesima messa in scena?
    Decine di agenti pagati per far fare una còsa VIETATA dalle nostre leggi. E c’è chi aspetta l’Atalanta. Poverini!

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here