Home Notizie Chiesa di San Gregorio a Gromo, a nuovo campane ed orologio

Chiesa di San Gregorio a Gromo, a nuovo campane ed orologio

Le campane della chiesa di San Gregorio a Gromo torneranno a suonare. L’amministrazione comunale ha infatti completato gli interventi di restauro e messa in sicurezza di alcuni elementi della torre campanaria.

La chiesa che si affaccia su Piazza Dante Alighieri, scrigno nel centro del bel borgo dell’Alta Valle Seriana, appartiene al Comune.

La presentazione è in programma domani pomeriggio: alle 16, presso la chiesa di San Gregorio, il parroco don Ivan Alberti e l’amministrazione comunale introdurranno la cerimonia. Successivi interventi permetteranno di ricordare alcuni episodi particolari sulle campane. Infine un concerto, a cura del Gruppo Campanari Gromo e della Federazione Campanari Bergamaschi, permetterà di sentire tutto il potenziale degli strumenti musicali.

L’intervento necessario anche per evitare rischi

Un sopralluogo, effettuato nel 2017, ha permesso di mettere in luce il rischio di rottura delle maniglie delle tre campane e la necessità di sostituire gli isolatori e la ferramenta degli ancoraggi (le tre campane pesano complessivamente circa 910 chilogrammi).

«Sono davvero soddisfatta – afferma la prima cittadina Sara Riva -. Le campane rappresentano un elemento significativo che caratterizza la nostra tradizione. All’iniziativa di domani ho deciso di invitare i bambini e i giovani di Gromo. Il coinvolgimento delle nuove generazioni è un incentivo per la valorizzazione delle nostre tradizioni». Il costo ammonta a circa 8.000 euro.

L’orologio tornerà a scandire il tempo

Con i lavori è stato ripristinato anche l’orologio della torre campanaria, operazione per cui sono stati investiti altri 4300 euro. L’orologio, realizzato nel 1877 dalla ditta Fassoni di Rovetta, ha la particolarità di avere due quadranti (uno visibile dalla piazza, l’altro dalla zona di Bettuno). Una sola lancetta indica lo scorrere del tempo: un altro aspetto che lo rende molto caratteristico. Senza alterare le parti meccaniche è stato introdotto un sistema di ricarica elettrico alternativo a quello manuale. Inoltre, l’intervento ha permesso di ripristinare la suoneria per il suono delle campane.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here