Home Notizie A Decoder il punto sui potenziamenti per l’ospedale di Piario

A Decoder il punto sui potenziamenti per l’ospedale di Piario

Nonostante la chiusura del punto nascita dell’ospedale Antonio Locatelli di Piario, per il nosocomio dell’Alta Valle Seriana è iniziato un percorso di potenziamento di alcuni reparti.

Per fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti, sia per quelli a breve sia a lungo periodo, dedicheremo la puntata di Decoder di domani sera, trasmissione in onda alle ore 20.30 sul canale 88 del digitale terrestre. In studio interverranno la dott.ssa Adriana Alborghetti, direttore della Direzione delle Professioni Sanitarie e Sociali (DPSS); il dott. Maurizio Algeri, direttore Dipartimento Materno Infantile ASST Bergamo Est; la dott.ssa Bianca Ricciardella, direttore Medico Presidio M.O. Antonio Locatelli di Piario e il sindaco di Piario Pietro Visini. 

La trasmissione andrà in onda domani (mercoledì 20 marzo) alle ore 20.30, le repliche giovedì alle 14 e venerdì alle 23.15.

Ci occuperemo dei servizi erogati dalle ostetriche, del progetto Terre Alte, dei percorsi per i parti a medio e alto rischio ostetrico e dell’attività ginecologica diagnostica. Faremo il punto sul potenziamento del pronto soccorso, sull’implementazione urologica (anche con la terapia con le onde d’urto). Parleremo del lavoro d’equipe del fisiatra e del fiosioterapista, dell’offerta ambulatoriale oculistica, dell’implementazione della presa in carico dei pazienti adulti onco-ematologici, del potenziamento della neuropsichiatria infantile, dell’ammodernamento tecnologico nell’ottica della telerefertazione e dell’organizzazione dei percorsi organizzati alla disabilità adulta e fragilità. Ci interesseremo inoltre del progetto che mira alla realizzazione di un centro per disturbi della condotta alimentare e del potenziamento tecnologico con una risonanza aperta.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here