Home Notizie Scontro tra bus a Gazzaniga, condannato l’autista e assolti i dirigenti Sab

Scontro tra bus a Gazzaniga, condannato l’autista e assolti i dirigenti Sab

È arrivata questa mattina la sentenza per l’incidente del 24 settembre scorso alla stazione di Gazzaniga. Nello scontro tra due pullman perse la vita uno studente di Ardesio, Luigi Zanoletti, 14 anni. Altri due studenti, Simone Bigoni e Paolo Marzupio, rimasero invece feriti.

Nel processo con rito abbreviato (dove è previsto lo sconto di un terzo della pena) il giudice Massimiliano Magliacani ha condannato a 5 anni per omicidio stradale Aliou Gningue, l’autista senegalese di 59 anni che era alla guida del pullman snodato della Sab che travolse gli studenti. Il pubblico ministero Giancarlo Mancusi aveva chiesto 12 anni.

Sono stati invece prosciolti tre dirigenti Sab: Angelo Costa, presidente del Cda; Moraldo Bosini, responsabile del servizio di prevenzione; Massimo Gandini, datore di lavoro pro tempore e tra gli autori del documento di valutazione rischi. L’accusa aveva chiesto per loro il rinvio a giudizio, per cooperazione nell’omicidio colposo. In seguito all’assoluzione viene meno anche la responsabilità amministrativa dell’azienda.

La Sab aveva presentato richiesta di patteggiamento. L’azienda ha già risarcito tutte le famiglie dei ragazzi coinvolti, che hanno rinunciato a costituirsi parte civile. In particolare, la società ha risarcito con un milione di euro la famiglia di Luigi Zanoletti (900 mila ai genitori, 100 mila ai nonni). Più, a titolo di provvisionale, 520 mila euro a Paolo Marzupio e 50 mila euro a Simone Bigoni. Il pacchetto di patteggiamento comprendeva anche la revisione e l’adeguamento del piano di sicurezza dell’area della stazione e il pagamento di una sanzione pecuniaria di 16 mila euro.

1 COMMENTO

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here