Home Notizie Val Vertova chiusa «ma riapre a breve»

Val Vertova chiusa «ma riapre a breve»

Val Vertova interdetta a mezzi e a pedoni: lo ha deciso il Comune di Vertova con un’ordinanza emessa ieri.

Il provvedimento, a salvaguardia della sicurezza e incolumità pubblica, è stato preso in relazione a una comunicazione avvenuta ieri, il 22 luglio, relativa alla segnalazione del distacco di un masso sul fronte di un costone parallelo al torrente Vertova avvenuto il giorno precedente.

L’interdizione è posta già alla prima passerella (del cosiddetto Coren). «La segnalazione di un turista, con tanto di foto, ha richiesto da parte nostra un’ordinanza – afferma il sindaco Orlando Gualdi -. Questa mattina un geologo ha effettuato un sopralluogo. La Val Vertova dovrebbe riaprire presto (SI STIMA DOMANI POMERIGGIO). Non dovrebbero sussistere situazioni di pericolo. Verrà comunque posta un’opportuna segnaletica».

Novità per le modalità di accesso

L’interesse per la Valvertova negli ultimi anni è cresciuto molto. I numeri dei visitatori nelle prime settimane estive sono lievitati. Anche quest’anno il Comune ha deciso per la chiusura della strada nei mesi “più caldi”, luglio e agosto, cercando al tempo stesso di irrobustire il servizio di trasporto.   

«Venerdì – continua il sindaco Gualdi – in via Cinque Martiri, abbiamo installato un semaforo provvisorio per il senso unico alternato nel tratto di strada in cui lo scorso anno si sono creati problemi alla circolazione. Il servizio di bus navetta, nel mese di luglio attivo il sabato e la domenica, ad agosto verrà esteso a tutte le giornate e raddoppiato nel fine settimana (due bus al sabato e alla domenica). Stiamo inoltre approntando cartelli da posizionare all’ingresso del centro abitato con cui indicare la chiusura al traffico della strada della Val Vertova. Parliamo di una segnaletica che sicuramente non passerà inosservata, avendo la dimensione di 1,60 x 1 m. Questa indicazione dovrebbe consentire agli automobilisti di evitare di spingersi fino alla strada interdetta al traffico».

Il tratto di via Cinque Martiri soggetto alla chiusura è vietato ai veicoli dalle ore 6 alle 20. Per arrivare in Val Vertova si può quindi o prendere il bus navetta o salire a piedi. 

Anche in Val Vertova possono esserci rischi

«Anche se in Val Vertova non sembrano esserci apparentemente rischi – afferma Diego Fapanni, della locale sezione della Protezione Civile – non si può essere superficiali. Ci sono giovani che non si rendono conto dei rischi che prendono nel fare il bagno in certi punti».

L’affluenza in Val Vertova è in crescita

L’interesse per la Val Vertova cresce, lo attestano anche i numeri del servizio di trasporto. «L’attività dell’infopoint di Vertova – afferma il presidente di Promoserio Maurizio Forchini – e il servizio di navetta istituito da Promoserio con il Comune è iniziato nei primi di giugno, con un riscontro di presenze molto alto, visto che fino a domenica 21 luglio, sono state circa 5000 persone (tra adulti paganti e bambini gratis) che hanno usufruito della navetta. La Val Vertova si conferma quindi come uno dei luoghi più attrattivi della Valle Seriana. Proprio per questo raccomandiamo attenzione e rispetto per questo ambiente così delicato e meraviglioso».

1 COMMENTO

  1. In un ambiente come quello della Valle Vertova, é da stupidi non pensare che a volte possano cadere dai versanti della montagna delle pietre per varie ragioni, tutti quelli che vanno li dovrebbero preventivare che ciò accada. E di conseguenza adottare un minimo di attenzione! Il Comune comunque dovrebbe segnalare che fatti del genere possano capitare con un adeguata cartellonistica.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here