Home Notizie Ardesio DiVino ha fatto il botto

Ardesio DiVino ha fatto il botto

Foto Mattia Fornoni

Ardesio DiVino ha festeggiato le sue 15 edizioni nel migliore dei modi. Nel fine settimana la rassegna enogastronomica organizzata dalla Pro loco di Ardesio ha fatto il pienone, con migliaia di persone che si sono addentrate nei vicoli e nelle corti del centro per gustare vini e prodotti tipici.

La giornata di sabato, soprattutto, ha registrato un vero e proprio record di presenze con il paese affollato, in particolare dal pomeriggio alla sera. Fondamentale il bel tempo. Sole e caldo hanno messo la firma su entrambi i giorni, favorendo il successo della manifestazione.

Foto Mattia Fornoni

Una settantina i produttori presenti quest’anno, tra vignaioli e artigiani del gusto. Una cinquantina i viticoltori provenienti da 13 regioni italiane, ma anche da Francia, Slovenia e Argentina. Per la prima volta ad Ardesio Divino anche lo champagne. 

Foto Mattia Fornoni

Quest’anno i visitatori potevano premiare il loro produttore preferito, grazie al contest “Degusta e Vota” promosso dalla Banca di credito cooperativo Bergamo e Valli. Il riconoscimento è andato all’azienda piemontese Aresca Vini di Mombercelli, in provincia di Asti. La banca ha assegnato un contributo che i vincitori potranno utilizzare per la propria azienda. 

Foto Mattia Fornoni

Tanti e apprezzati anche gli eventi che hanno fatto da cornice alla rassegna. A cominciare dall’appuntamento ormai tradizionale con il Seminario Veronelli fino allo show cooking dello chef ardesiano Alberto Zanoletti, Bocuse d’Or Italia nel 2011. Apprezzata anche la musica: pienone sabato sera con i Tribal Sound, concerto concluso con coriandoli e fuochi d’artificio; applausi ieri mattina per Massimo Giuntini (ex Modena City Ramblers) e la sua cornamusa irlandese. 

Ancora un bilancio positivo, dunque, anche grazie ai tanti volontari all’opera. «I ringraziamenti più importanti sono due – sottolinea il presidente della Pro loco di Ardesio, Simone Bonetti -. Il primo alla popolazione di Ardesio che ci permette di organizzare eventi del genere aprendo in questo caso i suoi cortili. Il secondo ai 120 ragazzi che hanno dato il loro contributo affinché la manifestazione andasse nel migliore dei modi».

1 COMMENTO

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here