Home Notizie In giardino col fucile, i carabinieri evitano la tragedia

In giardino col fucile, i carabinieri evitano la tragedia

Il tempestivo intervento dei carabinieri ha evitato una tragedia familiare, l’altra sera, in una villetta di Darfo Boario Terme.

È successo che un impresario edile di 70 anni, in preda ad un raptus, è uscito in giardino imbracciando un fucile e ha ripetutamente minacciato di uccidersi. I parenti si sono barricati in casa, nel timore di essere colpiti, e hanno avvertito i carabinieri.

Tre pattuglie sono giunte sul posto e hanno circondato l’abitazione. Si è temuto il peggio: il settantenne non aveva intenzione di gettare a terra il fucile. Dopo alcuni minuti, approfittando di un suo attimo di distrazione, i militari lo hanno sorpreso alle spalle, facendolo cadere a terra. L’uomo ha in seguito accusato un malore ed è stato trasportato all’ospedale di Esine.

In casa dell’impresario sono stati trovati 14 fucili da caccia, regolarmente detenuti, che i carabinieri hanno sequestrato a scopo precauzionale. Il raptus sarebbe stato provocato da problemi di natura finanziaria e familiare.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here