Home Notizie Albino, partiti i lavori per scuola e palazzetto

Albino, partiti i lavori per scuola e palazzetto

Come sarà la nuova palestra all'interno

L’inizio 2020 ha portato ad Albino l’avvio dei lavori per la riqualificazione della scuola media di Desenzano e Comenduno. Un intervento che prevede anche la realizzazione del nuovo palazzetto dello sport.

La consegna del cantiere è avvenuta il 2 gennaio. I lavori saranno effettuati da un’associazione d’imprese della Puglia. «Si tratta di un intervento molto importante di efficientamento energetico e adeguamento sismico della scuola media – spiega il sindaco di Albino, Fabio Terzi -. È prevista la posa del cappotto esterno e la sostituzione degli infissi. All’interno verranno rifatti tutti i bagni e realizzato un nuovo impianto di distribuzione del riscaldamento».

La scuola media di Desenzano e Comenduno

Molto atteso è poi l’intervento sulla palestra. «Verrà demolita e ricostruita per farne un vero e proprio palazzetto dello sport con standard per la serie A di basket femminile», aggiunge Terzi. La nuova struttura permetterà così il ritorno a casa della Fassi Edelweiss Albino, squadra di pallacanestro femminile, che ora sta disputando il campionato di A2 a Torre Boldone. 

L’operazione palazzetto è stata sostenuta anche da una cordata di imprenditori albinesi. A loro, infatti, si era rivolta nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale. Ne è nata un’alleanza pubblico-privato che ha preso forma grazie allo “Sport bonus”, il credito d’imposta per le donazioni destinate a impianti sportivi. «L’appello lanciato ha prodotto un contributo liberale da parte degli imprenditori di oltre 120 mila euro – sottolinea il sindaco -. In questo modo costruiremo un palazzetto che potrà essere utilizzato dall’Edelweiss, ma anche da tante altre realtà sportive albinesi».

Come sarà la palestra all’esterno

La fine lavori è prevista per l’autunno di quest’anno. Il costo delle opere si aggira intorno ai 3 milioni e mezzo di euro. «Interamente coperti da un contributo regionale (fondi della Banca europea degli investimenti, ndr), da un contributo del Gestore servizi energetici per il conto termico (incentiva interventi per migliorare l’efficienza energetica, ndr) e dal supporto dei privati per la palestra», evidenzia Terzi.

Ma non è finita qui. Proprio di fronte al cantiere c’è il terreno dove sorgerà la nuova scuola dell’infanzia. «Andremo a dismettere le due scuole materne esistenti ad Albino e Desenzano e le sezioni verranno ospitate da questa nuova struttura – spiega ancora il primo cittadino -. Inoltre, verranno realizzati anche spazi per la direzione didattica. Nascerà così un polo scolastico con la primaria, la secondaria di primo grado e la scuola dell’infanzia, oltre agli uffici dell’Istituto comprensivo». Il nuovo polo si porterà dietro anche una rivisitazione della viabilità con la realizzazione di una piazzetta di fronte alle scuole. Una sorta di isola pedonale per la sicurezza di bambini e ragazzi in primis.

Il terreno dove sorgerà la nuova scuola

L’investimento per la scuola dell’infanzia si aggira intorno ai due milioni e mezzo di euro. «Circa due milioni sono coperti, anche in questo caso, da contributi regionali. Il resto con risorse del Comune e di un contributo privato ancora da individuare», precisa il sindaco. Per quanto riguarda i tempi, Terzi spiega: «Siamo in fase di approvazione del progetto definitivo. Contiamo di andare a gara per la primavera».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here