Home Notizie Cazzano, lavori per la nuova piazza

Cazzano, lavori per la nuova piazza

Inverno di lavori pubblici, a Cazzano Sant’Andrea. Due gli interventi in corso a cura dell’Amministrazione comunale. Il primo è finalizzato alla riqualificazione della piazzetta nel centro del paese. Il secondo prevede l’adeguamento sismico della scuola primaria. 

I lavori in centro sono partiti da un paio di settimane. «L’obiettivo è realizzare una nuova lastricatura, estesa non solo alla piazzetta, ma anche a via don Santo Rota e a una piccola parte di via Dante, che è la strada centrale – spiega il sindaco Sergio Spampatti -. La base d’asta dell’intervento ammontava a circa 130 mila euro, con i ribassi le opere costeranno circa 104 mila euro. Il ribasso verrà comunque riutilizzato nello stesso intervento. Ad esempio, abbiamo già provveduto a realizzare la cablatura per la fibra ottica».

I lavori dovrebbero concludersi tra fine gennaio e inizio febbraio. «Stiamo infatti utilizzando dei fondi nazionali che ci impongono di chiudere l’opera entro la fine di febbraio – prosegue Spampatti -. Per questo motivo abbiamo avviato il cantiere in una stagione poco propizia. È previsto anche l’utilizzo di resine particolari, che si usano in Trentino, per la lastricatura, così da prevenire problemi dovuti alle basse temperature».

Concluse le opere edili bisognerà poi provvedere all’arredo urbano. «Abbiamo escluso la possibilità di collocare una fontana per i costi di manutenzione che comporta. Pensiamo invece di mettere delle panchine, così come stiamo ragionando su eventuali punti di ricarica o una colonnina per il defibrillatore. Sono tutte soluzioni che stiamo vagliando, ma le decisioni definitive verranno prese in primavera, una volta verificate anche le disponibilità economiche».

Lavori alla scuola primaria

Nel frattempo, approfittando della pausa per le vacanze natalizie, si lavora alla scuola primaria. «Nelle nostre intenzioni il cantiere avrebbe dovuto partire in estate – aggiunge il sindaco -. Purtroppo, complici anche le elezioni amministrative, i tempi tecnici non ce lo hanno consentito. Abbiamo allora pensato di partire con i lavori poco prima delle vacanze di Natale, in modo che le opere più invasive potessero essere realizzate con la scuola chiusa. A gennaio verranno poi realizzate altre opere, dovrebbe essere completata la sistemazione della palestra, e poi il cantiere verrà chiuso. I lavori riprenderanno a giugno per essere conclusi in estate».

L’investimento ammonta a circa 150 mila euro, 120 mila dei quali arrivano da fondi europei attraverso un bando regionale per l’edilizia scolastica. «Di fatto – prosegue il primo cittadino – verranno realizzate delle intelaiature di sostegno all’interno della palestra e all’esterno della scuola. In caso, malaugurato, di terremoto le strutture saranno sorrette da questa sorta di gabbia».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here