Home Notizie Gazzaniga, una “cena sospesa” per aiutare le famiglie in difficoltà

Gazzaniga, una “cena sospesa” per aiutare le famiglie in difficoltà

Approda anche a Gazzaniga l’idea della “cena sospesa” per aiutare le persone in difficoltà a causa dell’emergenza Covid. Grazie al gruppo Geco, martedì 2 giugno sulle tavole del paese arriverà la “Gazzacena sospesa”.

«L’idea è nata grazie a Simone, un componente del nostro gruppo, che facendo parte delle Acli, ha proposto di organizzare anche a Gazzaniga questa iniziativa attuata a livello provinciale – spiega Pietro Merelli, uno dei giovani di Geco -. Abbiamo quindi iniziato a lavorarci, coinvolgendo l’assessore ai Servizi sociali del Comune, Angelo Merici, e le attività del paese».

«Durante la sera del 2 giugno noi ragazzi di Geco consegneremo la cena preordinata ai ristoranti convenzionati – aggiunge Beatrice Gualdi -. Le persone, oltre a pagare la quota destinata alle attività, potranno effettuare una donazione. In più, per ogni cena, noi del gruppo Geco aggiungeremo 1 euro. Il ricavato sarà consegnato al Comune di Gazzaniga per l’acquisto e la distribuzione di generi di prima necessità destinati alle famiglie bisognose del paese».

Ogni Gazzacena costa 5 euro e va prenotata entro domenica 31 maggio. La consegna avverrà a domicilio tra le 19 e le 21. Di seguito nomi e numeri dei ristoranti convenzionati:

La “Gazzacena sospesa” è una delle prime iniziative del gruppo Geco (Giovani e comunità), nato ad ottobre 2019. «Siamo giovani dai 18 ai 30 anni che attraverso eventi, iniziative culturali e sociali cercano di rendere più vivo il nostro paese», spiega Kristian Gavoci.

Il servizio di Antenna2:

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here