Home Notizie Cambio al vertice: una donna presidente di Comelit

Cambio al vertice: una donna presidente di Comelit

Il nuovo Cda di Comelit

Cambio ai vertici di Comelit Group, realtà industriale specializzata nella progettazione e realizzazione di sistemi di videocitofonia, videosorveglianza, antintrusione, automazione domestica, con sede a San Lorenzo di Rovetta.

L’assemblea dei soci ha infatti nominato Silvia Brasi Presidente del nuovo Consiglio di Amministrazione, Edoardo Barzasi Vicepresidente e Amministratore Delegato e come consiglieri delegati Fabio Brasi, responsabile del working capital logistico, Demetrio Trussardi, Direttore Commerciale Italia e da quest’anno anche Alberto Lazzari, Direttore Acquisti di Comelit.

«Sono molto lusingata per la scelta fatta dagli azionisti. Sono la prima esponente della seconda generazione dei fondatori di Comelit ad assumere la presidenza dell’azienda, succedendo così a mio zio Mino Brasi, a mio padre Pierantonio Brasi e a Gianni Lazzari, che ringrazio per la tenacia, la vitalità e la determinazione con cui in questi anni ha guidato la nostra azienda», così Silvia Brasi, già vicepresidente di Comelit, commenta non senza emozione la decisione, assunta dall’assemblea dei soci di nominarla presidente del Consiglio di Amministrazione mantenendo le sue funzioni di responsabile delle risorse umane dell’azienda.

«È una grande responsabilità, quella che mi viene attribuita, soprattutto in un momento difficile per l’economia mondiale, a causa della crisi determinata dalla pandemia del Covid-19, che ha colpito in modo particolare la nostra provincia. – continua – Ma la assumo con grande entusiasmo e passione. Innanzitutto perché posso contare su un Consiglio di amministrazione estremamente coeso e su un management e numerosi collaboratori colmi di passione ed entusiasmo, intrinseca forza di Comelit. E poi perché sono convinta che la nostra azienda ha le risorse per reagire, come già sta facendo, e per tornare a riprendere quel trend di crescita e di espansione continua che ci ha contraddistinto in questi anni. Le persone sono la risorsa più importante su cui possiamo e vogliamo contare per tornare a guardare con positività e coraggio al domani».

Silvia Brasi nasce, cresce e tutt’ora vive a Clusone, è sposata e ha due figli, Martina di 25 anni e Matteo di 22 anni. Laureata in Economia e Commercio a Bergamo entra in Comelit nel 1996, prima presso l’ufficio estero e poi nel nascente ufficio marketing, fino alle risorse umane, attività di cui è responsabile ancora oggi. «Per me Comelit è stata una sorta di seconda casa, in cui il papà ha sempre investito le sue energie. – ricorda – Il sabato mattina, quando eravamo piccole, portava me e mia sorella in azienda. E mentre lui si occupava del suo lavoro io e mia sorella giocavamo nel magazzino».

Il presidente uscente Gianni Lazzari, tra i fondatori di Comelit, è stato invece nominato Past President. «A nome di tutti gli azionisti e di tutto il Consiglio di amministrazione – conclude Silvia Brasi – desidero ringraziare con grande affetto, stima e riconoscenza per il grande contributo che ha dato allo sviluppo di Comelit proprio Gianni Lazzari, uno dei padri fondatori».

Fondata nel 1956, Comelit Group S.p.A. progetta e realizza sistemi di videocitofonia, antintrusione, videosorveglianza, domotica, rivelazione incendi e controllo accessi. Sono  17 le filiali estere. L’azienda, inoltre, esporta in oltre 70 Paesi. Il gruppo, che alla fine del 2019 ha superato i 130 milioni di euro di fatturato, conta oggi più di 700 dipendenti.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here