Home Notizie Contrasto agli stupefacenti: un 46enne nei guai per droga

Contrasto agli stupefacenti: un 46enne nei guai per droga

Nell’ambito delle attività di contrasto agli stupefacenti sul territorio della Compagnia dei Carabinieri di Clusone, i Carabinieri della Stazione di Sovere venerdì sera (18 settembre) a Bossico hanno arrestato un uomo di 46 anni.

Con una perquisizione personale e domiciliare i militari hanno trovato e sequestrato: 200 grammi di hashish (di cui 140 occultati nelle mutande e 60 in un cassetto sotto il
forno in cucina). Inoltre i Carabinieri hanno trovato 1 sigaretta di marijuana del peso di 1 grammo sul tavolo della cucina e materiale per il confezionamento.

Al termine del rito direttissimo svoltosi nella mattinata odierna l’arrestato è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

4 COMMENTI

  1. Mentre cannabis e hashish sono legali per consumo personale in quasi tutta l’America, in Spagna, Germania, Israele (in futuro), indonesia e molti, molti, altri paesi ma in Italia no, perchè a quanto pare non è mai il tempo di parlare di tutto ciò….noi continuiamo a rincorrere sempre il minore dei mali, legalizzando invece tutto il resto. Perchè se l’America oggi, è quello che é, lo deve anche alle scelte insensate che l’hanno resa tale. Un po’ come l’Italia.

    • Anche in Italia la Cannabis sativa é legale per uso medico. Si parla in particolare della “Cannabis FM-2” (contenente THC 5-8% e CBD 7,5-12%), prodotta in Italia in conformità alle direttive europee in materia di medicinali sulla base di un processo produttivo controllato ed eseguito in una officina farmaceutica autorizzata (l’Istituto militare di Firenze) dall’AIFA- Agenzia Italiana del Farmaco. La distribuzione è autorizzata dall’Organismo statale per la cannabis, attivo presso il Ministero della Salute. Inoltre da diversi anni alcune farmacie in Italia come prodotto galenico producono già altre formulazioni con concentrazioni di THC fino a 19%. L’utilizzo della cannabis terapeutica in Regione Lombardia è rimborsabile, questo significa che il paziente pagherà solo il ticket se non ha l’esenzione. La cannabis terapeutica si potrà reperire nelle farmacie specializzate in preparati galenici presentando la ricetta. Spiegati meglio, tu la vorresti legalizzata per uso ricreativo giusto?

      • Tutto quello che dici è giusto. Tuttavia non è molto semplice farsela prescrivere e ottenerla. Medici in Lombardia che la prescrivono, io…non li ho ancora trovati. Farmacisti che la producono…nemmeno. La cannabis è una pianta della famiglia delle cannabaceae, come lo è il luppolo con cui si fa la birra. Con il principio attivo più conosciuto si potrebbero fare dei farmaci certo, peccato avrebbero un mucchio di effetti collaterali. Un po’ come assumere la nicotina con le cicche. Che schifo. Io sono per prodotti naturali, a km0 e made in Italy. Sai che quella prodotta qui da noi non copre il fabbisogno vero ? Sai che la importiamo da Germania, Canada e Olanda e la paghiamo 10 volte quello che costa a produrla ?

  2. Esistono medici qui in provincia di Bergamo che la prescrivono, una mia parente per terapia contro il dolore la sta usando, e ti assicuro funziona molto meglio di alcuni psicofarmaci. Logico viene prescritta solo a chi veramente ne abbisogna…
    Un medico non ti fa una ricetta per Cannabis ad uso ricreativo, in Italia é vietato.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here