Home Notizie Una classe in quarantena a Clusone

Una classe in quarantena a Clusone

La scuola primaria di Clusone, sede dell'Istituto comprensivo

A Clusone da domani, giovedì 15 ottobre, una classe della primaria sarà posta in quarantena. Un bambino della scuola elementare di viale Roma è risultato positivo al Covid-19.

Dopo avere accusato i primi sintomi riconducibili al Coronavirus, è stato sottoposto al tampone. Oggi l’Ats ha contattato la Edmondo De Amicis per informare dell’esito: positivo al Covid-19.

Come prevedono i protocolli in questi casi: i compagni di classe per alcuni giorni non potranno tornare a scuola. Da domani, per 10 giorni, sono in quarantena fiduciaria. Prima del ritorno in aula saranno sottoposti al tampone.

Per gli insegnanti viene invece adottata una procedura diversa per via dei protocolli seguiti all’interno dell’Istituto Comprensivo. Potrebbero essere comunque chiamati per essere sottoposti al tampone.

Da protocollo interno, nella scuola sono state avviate procedure straordinarie per quanto riguarda la sanificazione degli ambienti.

4 COMMENTI

  1. Una volta si diceva che la salute veniva prima di tutto; in questi mesi ho sentito gente (pagata da noi) dire che la scuola doveva iniziare a tutti i costi, adesso i risultati sono sotto gli occhi di tutti! Credo che, almeno per gli studenti più grandicelli, fosse tranquillamente possibile studiare da remoto!
    I medici hanno già detto che con un ritmo di contagi come adesso, in due mesi saranno al collasso; forse usare i soldi spesi per dei banchi scolastici (?) per qualche terapia intesiva in più sarebbe stata una buona scelta!

    • … E pensare che i vicini insistono perché mandi mio figlio a scuola, sono pazzi. Ho 4 figli, 11 anni e 3 neonati, se io o mio marito ci ammaliamo, chi si prende cura di noi e dei nostri figli? Santo cielo, solo pensare che ora dovrei vivere in una situazione orribile mi rende felice di aver preso la decisione giusta. I miei figli sono il mio tesoro e niente e nessuno metterà a rischio la mia famiglia. Ne ho parlato con mio marito molto tempo fa, sarebbe successo e questo bambino ha sicuramente contagiato molte altre persone. I bambini possono essere istruiti a casa, Homeschooling non è un peccato.

      • Complimenti Cecilia, secondo me la sua scelta é quella di una ottima madre, non si faccia delle remore e non dia peso ai commenti negativi di alcuni. Il primo insegnamento/scuola viene dalle famiglie come dovrebbe essere per tutti e lei lo sta facendo. La scuola é importantissima, ma ora é più importante la salute, non saranno alcuni mesi persi di scuola a cambiare la vita in peggio dei suoi bambini. Se si ha la possibilità di farlo secondo me ripeto, non é sbagliato ciò che le molto coraggiosamente sta facendo.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here