Home Notizie Olimpiadi invernali 2026, nasce il Comitato bergamasco

Olimpiadi invernali 2026, nasce il Comitato bergamasco

Foto: Pixabay

Nasce il Comitato bergamasco per le Olimpiadi invernali del 2026, assegnate a Milano e Cortina d’Ampezzo. Lo ha istituito il presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli. 

Dopo alcuni incontri preliminari che si sono svolti a partire dal mese di agosto su iniziativa del sindaco di Castione della Presolana, Angelo Migliorati, la Provincia ha deciso dunque di farsi promotrice di questo comitato con l’obiettivo di verificare se sussistono o meno le condizioni per portare nelle Valli bergamasche eventi legati alle olimpiadi, oltre a valutare strategie per la promozione di azioni di governance del territorio per proposte condivise.

Il comitato è stato istituito da Gafforelli d’intesa con i presidenti delle Comunità montane e il sindaco di Castione della Presolana. Il passo successivo, in corso in questi giorni, è la comunicazione della costituzione del Comitato a tutti gli enti, istituzioni locali, nonché rappresentanti di forze sociali ed economiche, di promozione turistica e territoriale che saranno chiamati a farne parte: Regione Lombardia, Comunità montana Valle Brembana, Comunità montana Valle Seriana, Comunità montana di Scalve, Università di Bergamo, Aeroporto di Bergamo, Bacino imbrifero montano (Bim) Lago di Como e dei Fiumi Brembo e Serio, Bim del Fiume Oglio, Gruppo azione locale (Gal) Valle Seriana e dei Laghi bergamaschi, Gal Valle Brembana 2020, Fondazione Comunità Bergamasca, Agenzia per la promozione e sviluppo turistico della provincia di Bergamo, Visit Brembo, Promoserio, Diocesi di Bergamo, Federazione italiana sport invernali, Coni Bergamo, Confindustria Bergamo, Confartigianato Bergamo, Confcooperative, Parco Orobie, Federazione Italiana Sport del Ghiaccio. 

Compatibilmente con le difficoltà operative dovute alla pandemia, a breve è prevista la convocazione del Comitato, che avrà anche una cabina di regia composta dal presidente della Provincia e dai presidenti delle Comunità montane di Val Brembana, Val Seriana, di Scalve e dal sindaco di Castione. Il Settore Sviluppo – Servizio Turismo della Provincia si occuperà invece del servizio di segreteria e riferimento operativo a supporto delle attività del Comitato. 

«Non possiamo perdere l’occasione di questo evento di risonanza mondiale per portare benefici al nostro territorio – commenta il presidente Gafforelli -. Sono sicuro che la Provincia, insieme a tutti gli enti coinvolti, farà la sua parte perché Bergamo possa essere tra i protagonisti dei Giochi olimpici». 

2 COMMENTI

  1. Noi non siamo il Trentino Alto Adige, se a Natale gli impianti rimarranno chiusi, ci sarà ben poco da fare con le nostre piccole società impiantistiche, che sono ogni anno con l’acqua alla gola!!!!!!!

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here