Home Notizie Fratelli d’Italia: “Necessario consentire gli spostamenti senza autocertificazione all’interno delle proprie valli”

Fratelli d’Italia: “Necessario consentire gli spostamenti senza autocertificazione all’interno delle proprie valli”

I circoli di montagna di FdI Bergamo prendono posizione in relazione alla possibilità degli spostamenti dei cittadini residenti nelle zone vallive. A seguire un comunicato.

Il passaggio della Lombardia in zona arancione è sicuramente un grande risultato, ma per coloro i quali abitano nei piccoli comuni di montagna in realtà il cambiamento è poco significativo.
I comuni di montagna hanno spesso un’estensione territoriale ridotta, nonostante la densità abitativa (e quindi l’affollamento) sia anche di 900 volte inferiore rispetto a quella di grandi città in zona arancione come Milano e Torino.
A titolo di esempio ad Oltressenda Alta in Valle Seriana la densità è di 8,4 abitanti per km2, mentre a Milano è di 7658 abitanti per km2, ma i cittadini del primo comune possono muoversi in 17 km2, mentre quelli del secondo in 180 km2.
Non è accettabile che da Domenica 29 Novembre i cittadini di queste grande città possono spostarsi all’interno del proprio territorio senza autocertificazione, mentre i cittadini di montagna il cui spostamento creerebbe infinitamente meno problemi, non possono uscire dai propri ridotti confini comunali.
Passeggiare in un bosco, camminare in montagna o raggiungere i negozi, nei nostri piccoli borghi non può essere considerato problema se avviene nei comuni limitrofi a quello di residenza.

Le Valli bergamasche hanno già sia dei confini naturali, che dei confini amministrativi (le Comunità Montane): i circoli di montagna di Fratelli d’Italia Bergamo chiedono che il Governo permetta ai cittadini valligiani di circolare senza autocertificazione all’interno dei confini delle Comunità Montane.
Non è più accettabile mettere le montagne e i loro cittadini al secondo posto.

FDI VALLE SERIANA E DI SCALVE
FDI VALLE BREMBANA
FDI VALLE IMAGNA

16 COMMENTI

  1. Forse i fratelli e sorelle d’italia non sanno che già si può spostarsi (per fare shopping ecc) nei paesi limitrofi dove c’é più convenienza e dove si trova ciò desiderato che non può essere acquistato all’interno del proprio comune. Bisognerebbe avvertirli…

  2. In Lombardia mancano ancora 700 mila vaccini e la Regione lancia la dodicesima “gara lampo” Nonostante le rassicurazioni, a oltre un mese dall’inizio della campagna vaccinale non ci sono ancora le dosi sufficienti. A Bergamo ne servirebbero circa 27 mila.
    Antinfluenzale, Marinoni: “Ordini e forniture in ritardo, non tutti riusciranno a vaccinarsi” il dottor Guido Marinoni, presidente dell’Ordine dei Medici di Bergamo, commenta l’andamento della campagna per la vaccinazione antinfluenzale nella provincia orobica e più in generale in Lombardia.
    Questi sono i probblemi cari miei! Ne sanno qualcosa i fratelli d’italia, visto che loro sono al governo della regione lombardia?

  3. Si si gli abitanti di Oltressenda Alta 146 anime, non hanno spazio per passeggiare nei boschi camminare in montagna? 🤔🤭🤣
    Per il resto possono fare tutto, portandosi dietro un pezzo di carta, ed un documento d’identità che la legge ci obbliga ad avere sempre con sé.
    Che mont che mont, come dice sempre quello la.😶😶

    • Come non pensare poi agli abitanti di Ardesio 3400, su una superficie di 54,44 Km quadrati, il terzo comune più esteso della provincia di Bergamo per superficie territoriale. Anche loro saranno in carenza di boschi e montagne per passeggiare…
      e se poi vogliono andare al mercato di Clusone il Lunedi per acquistare il Bertàgnì, si portano la loro autocertificazione appresso e via, che si mangia il Bertàgnì.

  4. Ieri al mercato di clusone c’era mezza valseriana, non immaginavo che fosse così conveniente fare la spesa.li,e soprattutto non pensavo che la valle seriana fosse così sprovvista di merci. Ho incontrato persone di paesi dove. ci sono 3 supermercati, probable che non xsiano forniti di merce e con prezzi troppo alti. Il discorso è che non siamo più abituati alle rinunce, salvo poi piangere per quello che è successo. In estate abbiamo mollato la presa, adesso con il Natale faremo lo stesso.,speriamo di non ritrovarci a gennaio con i colori delle regioni più accentuati. P. Sio vivo a Clusone.

    • Ecco, vedi che la richiesta delle sorelle e fratelli d’italia é pura speculazione politicante! E c’é pure quello che si lamenta della Polizia Locale come al solito.
      Poveri noi.

  5. Chi mi spiega come fa qualcuno a recarsi anche oggi da Milano e dintorni a Zermat o Saint Moritz per sciare senza che alcuno dica qualcosa o controlli. Divieto di uscire da proprio comune senza valida motivazione ma questi escono di regione di nazione e nemmeno alla frontiera vengono controllati. Delirio totale! Qui da noi la P. L. ti fa tornare indietro se ti coglie fuori territorio comunale! Forza Bergamo

  6. Non trovo sbagliata la proposta chiunque sia che l ha formulata.
    E tenete conto che se vi controllano e non vi danno multe, in questa fase, e perche in alta valle e passato un tacito ordine di servizio in tal senso!
    Poiché nel DPCM non vi e nessuna deroga di quelle sopra elencate, la multa a marzo ve la Appioppavano in ogni caso,se non ve lo ricordate!

  7. Alla fine ce l’hanno fatta. Ancora una volta Fratelli d’Italia è riuscita a fare una distinzione tra noi e loro (in linea con il modus operandi del partito). Perché loro sì e noi no? Ecco la benzina che fa girare il loro motore: la zizzania, la rabbia e l’odio verso gli altri. La proposta non è ponderata, non considera la fragilità del sistema sanitario della valle (messo in ginocchio dai cugini Leghisti). Semplicemente è una sparata che raccoglie consenso perché traccia un confine e mette dall’altra parte qualcuno da criticare. Si parla di turismo, ma non consideriamo chi vive di turismo. Si parla di paesi vuoti, ma accettiamo l’eliminazione di servizi. Si parla di confini naturali, ma si guarda sempre e solo il proprio campanile. La verità cari Fratelli è che non avete contenuti, non avete idee e non avete programmi. Fate caciara per cavalcare l’onda della rabbia,ma non vi accorgete che è la rassegnazione che sta uccidendo la Valle Seriana. Ne avete di polenta da mangiare …

    • Scusa Matteo, permettimi una correzione al tuo giusto post; il grosso problema responsabilità di ciò accaduto nella sanità pubblica lombarda bergamasca e Seriana non é solo dei “cugini leghisti” ma anche loro dei fratelli, visto che sono al governo della regione lombardia insieme ai cugini…

  8. A me risulta che in Lombardia e al Pirellone, governi la Lega Nord, rappresentata da Attilio Fontana. Fdi, governano solo su internet.

    • Due assessori li hanno anche fratelli e sorelle d’italia in regione lombardia, (e lè mia poc!) uno dei quali bergamask. Poi certo chi indirizza la baracca é salvini col suo braccio sinistro e legale fontana. 😌🙄

      • Infatti oggi il “buon” fontanino, seguendo l’esempio del suo giovane mentore e caporale ex capitano, ne ha sparata un altra delle sue. Ucci ucci si sente odor di votucci, e van benissimo da qualunque parte vengano, anche quella negazionista no vax…
        Infatti il vaccino antinfluenzale in lombardia non ci sarà per chiunque lo voleva, e i no vax gioiscono.

    • Ale la Lega Nord ormai esiste solo per i pochi nostalgici amanti del vintage su in ALTA montagna.
      Ora trattasi di Lega per Salvini premier, questo é il nuovo appellativo.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here