Home Notizie Lombardia a rischio zona rossa. Fontana: «Stiamo peggiorando in tutti i parametri»

Lombardia a rischio zona rossa. Fontana: «Stiamo peggiorando in tutti i parametri»

Fontana in una conferenza stampa

Peggiora la situazione Covid in Lombardia. Ora il rischio zona rossa è concreto. Lo ha confermato il presidente Attilio Fontana, intervistato da Sky Tg 24.

«Purtroppo la scorsa settimana l’indice Rt si è innalzato a 1,24 – ha detto Fontana -. Tenendo conto dei nuovi parametri introdotti dal Governo prima di Natale ci stiamo avvicinando alla zona rossa. Mi auguro che l’indice Rt e i ricoveri in ospedale si possano abbassare, ma se così non dovesse essere potrebbe succedere che si passi in zona rossa». Fontana ha aggiunto: «Stiamo peggiorando in tutti i parametri, la situazione deve essere tenuta sotto controllo con grande attenzione».

Il presidente della Regione ha poi osservato: «Ci sono dei comportamenti che non possiamo più permetterci. L’ondeggiamento fra zone gialle, arancioni e rosse non porta a una stabilità. Credo che con i nostri tecnici dovremmo concentrarci sull’individuazione di quei comportamenti che sono assolutamente da escludere, di quelle attività che sono da non svolgere e ciò consentirebbe forse un comportamento più equilibrato, non così altalenante. Si può sapere con alcuni mesi di anticipo cosa si può fare e cosa non si può fare».

4 COMMENTI

  1. Si muore di più di cancro che di covid….BASTA dobbiamo lavorare per vivere….ad ognuno la propria responsabilità…aprite tutto ed utilizzate le forze dell’ordine per sanzionare chi non rispetta le regole dei distanziamenti e degli assembramenti ecc ecc …ma NON POTETE SEGREGARE ancora la gente in casa …perché forse solo forse, visto i tentativi vani fino ad oggi, è l’unica soluzione …prima servivano i tamponi e non c’erano…ora servono i vaccini ma non sono sufficienti …ma non ci potete trattare come deficienti …siamo persone e come tali abbiamo i nostri doveri da svolgere ed i nostri diritti che anche VOI AUTORITÀ SUPREME dovete rispettare per metterti in condizioni umane di vivere la nostra vita..

  2. Ma ci siamo già dimenticati di marzo? E’ così difficile rispettare le regole? Durante le feste nessun controllo… liberi tutti. Basta lamentarci. RISPETTIAMO LE REGOLE…. e ne usciremo! Piantiamola di essere egoisti e pensiamo anche alle persone più fragili, ad essere solidali, a fare comunità, altrimenti la pandemia non ci avrà insegnato nulla.

    • Parole sante abitante di Clusone; purtroppo gli italioti sono in larga/massima parte riluttanti nel rispetto delle regole, e più interessati al loro guadagno personale che a quello comune. E sarà ardua far loro capire che nulla é più come prima del Covid, ed esso purtroppo non ha fatto altro che accentuare certi comportamenti, inutile negarlo. Sarà una “battaglia” lunga molto lunga.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here