Home Notizie Villa d’Ogna e Piario, allargamento in arrivo per la provinciale 51

Villa d’Ogna e Piario, allargamento in arrivo per la provinciale 51

Una strada diventata strategica con il trasferimento dell’ospedale da Clusone a Piario, ma rimasta troppo stretta. Ora, però, per la provinciale 51 si avvicina l’allargamento. Entro fine anno dovrebbero partire i lavori di riqualificazione.

L’opera sarà finanziata con i fondi del Piano Lombardia stanziati dalla Regione a favore della Provincia di Bergamo. La somma messa a disposizione per l’intervento è di 700 mila euro. La strada collega i comuni di Villa d’Ogna e Piario e, si legge nella relazione tecnica illustrativa del progetto di fattibilità, «è caratterizzata da un volume di traffico pari a circa 2500 veicoli al giorno con percentuale di veicoli pesanti pari al 7%». Nel tratto che verrà riqualificato, sottolinea ancora la relazione, «si sono verificati numerosi incidenti stradali, causati dalla larghezza esigua della carreggiata e dai raggi di curvatura non idonei al traffico attuale».

«La provinciale 51 è un collegamento strategico perché rappresenta la strada d’accesso all’ospedale di Piario per tutti comuni dell’Alto Serio – sottolinea la sindaca di Villa d’Ogna, Angela Bellini -. Da anni c’era bisogno di un allargamento: ci sono tratti molto stretti che creano difficoltà di transito. Ora con i fondi della Regione finalmente si può intervenire. Il tratto interessato è quello compreso fra il cimitero di Villa e la strettoia di Piario». Il progetto prevede un allargamento a monte della strada  e la formazione di un marciapiede a valle. In questo modo verranno messi in sicurezza anche i pedoni.

L’intervento riguarda in gran parte il territorio di Villa d’Ogna. «Nel comune di Piario è previsto solo l’allargamento della strettoia, dove al momento è impossibile passare con due auto nello stesso momento», commenta il sindaco Pietro Visini. L’inserimento di questo tratto porta a rivedere ancora una volta il progetto per la nuova bretella destinata a bypassare il centro di Piario.

La strettoia di Piario

«L’allargamento della strettoia era previsto con l’intervento per la bretella – prosegue Visini -. Ora dovremo rivedere di nuovo il progetto, almeno per quanto riguarda il quadro economico. Mi auguro sia l’ultima volta e che in primavera si possa partire anche con questi lavori. I fondi ci sono già: arrivano dalla Comunità montana attraverso il Bim. L’investimento sarà grosso modo di 340 mila euro. Il nuovo tratto di strada supererà il centro abitato a monte e sboccherà nei pressi del cimitero».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here