Home Notizie Da Ubi a Bper Banca: si completa il passaggio

Da Ubi a Bper Banca: si completa il passaggio

È un passaggio storico quello che si legge in questi giorni sul palazzo di via Verdi 3 a Clusone. Dalla facciata è stata infatti tolta l’insegna di Ubi Banca (vedi foto sotto). La filiale è tra le 77 che in Bergamasca passano a Bper Banca.

L’acquisizione di Ubi Banca da parte di Intesa Sanpaolo ha portato alla cessione di un ramo d’azienda a Bper, la banca popolare dell’Emilia Romagna. In questi giorni si sta perfezionando il trasferimento di filiali e mini sportelli al nuovo istituto di credito. Nel nostro territorio passano a Bper le filiali Ubi di Albino (via Mazzini e via Lunga), Bossico, Cazzano Sant’Andrea, Clusone, Colere, Costa Volpino, Gandino, Leffe, Lovere (via Paglia e via Tadini), Nembro, Ponte Nossa, Rogno, Sovere, Schilpario, Vilminore di Scalve. Successivamente si completerà anche il passaggio delle altre filiali Ubi a Intesa San Paolo.

 

In questi mesi i clienti delle filiali Ubi sono stati raggiunti da diverse comunicazioni della nuova banca sulle modalità del trasferimento, che terminerà lunedì 22 febbraio. Di seguito quello che sta accadendo in questi giorni:

Internet Banking: dalle  22 di ieri (venerdì 19 febbraio) il servizio non è disponibile. Dal 22 febbraio sarà possibile effettuare il passaggio della propria utenza di internet banking Ubi Banca in Bper Banca. Per farlo bisognerà seguire le indicazioni disponibili sul sito bper.it/verso-bper-banca.

Corporate Banking: dalle 22 di ieri il servizio non è disponibile. Dal 22 febbraio si potrà accedere al servizio Digital Banking Imprese dal sito bper.it utilizzando le stesse credenziali.

Sportelli bancomat: fuori servizio fino alla mattina di lunedì 22 febbraio. È possibile prelevare gratuitamente presso i bancomat di altre banche.

Casse Automatiche Assistite – CSA: dal pomeriggio di giovedì le CSA sono fuori servizio per il tempo necessario per l’allineamento tecnico.

Conto e Iban: il passaggio al nuovo conto avviene in automatico. Operazioni come i bonifici ricorrenti, l’accredito dello stipendio e della pensione, le utenze, i pagamenti domiciliati saranno trasferiti in automatico sul nuovo Iban.

Le filiali riapriranno lunedì 22 febbraio con il consueto orario. Referenti e dipendenti saranno gli stessi. Così come non cambiano le condizioni economiche.