Home Notizie Contagi in aumento a Cene, interrogazione della minoranza

Contagi in aumento a Cene, interrogazione della minoranza

Il municipio di Cene

La minoranza consiliare di Cene un’interrogazione al sindaco Edilio Moreni per avere informazioni sull’evoluzione dei contagi in paese. L’iniziativa della lista civica “Insieme per Cene” fa seguito alla notizia di un aumento dei positivi diffusa ieri (lunedì 8 marzo) dall’Amministrazione comunale.

In mattinata, sul display informativo posto nella piazza del municipio era apparsa la scritta «Attenzione. A Cene focolaio attivo Covid 19» (poi modificata in “A Cene vari casi attivi Covid 19”). In serata, attraverso un messaggio su Facebook, il sindaco ha poi precisato meglio i contorni della situazione. Sempre su Facebook, la minoranza oggi ha voluto render nota la propria posizione. Anzitutto con una premessa: «La tutela della salute dei cittadini deve essere prioritaria, attraverso anche un’adeguata comunicazione e un dialogo costante con la comunità per gestire in modo efficace le situazioni di emergenza».

Il poste entra poi nel merito di quanto accaduto: «A seguito delle informazioni ricevute nella giornata di ieri – si legge ancora nel post -, i consiglieri di minoranza hanno inviato un’interrogazione per avere informazioni dettagliate sull’evoluzione dei contagi da Covid, sui provvedimenti che l’Amministrazione vuole mettere in atto a tutela della salute pubblica e per ribadire la piena disponibilità a collaborare per gestire la situazione. Speriamo che il livello di allarmismo generato non solo nel nostro paese ma anche nei territori circostanti sia rientrato, con la consapevolezza che il “panico dilagante” non sia la soluzione appropriata per affrontare costruttivamente questo periodo».

«L’evoluzione della pandemia non ci permette di abbassare la guardia e solo attraverso l’impegno di tutti e rispettando le regole di prevenzione possiamo contenere il diffondersi del virus. I nostri bambini e ragazzi con i loro insegnanti in questi giorni sono impegnati nella didattica a distanza: il loro impegno, il loro sacrificio di rinuncia alla socialità e al vivere la scuola deve essere sostenuto da comportamenti corretti, perché solo con il rispetto di tutti possiamo superare questa situazione», conclude la lista civica “Insieme per Cene”.