Home Notizie Grande spettacolo a Songavazzo con la Magut Race

Grande spettacolo a Songavazzo con la Magut Race

Nella terra dei muratori per eccellenza, la Valseriana, grande spettacolo nel pomeriggio di oggi (sabato 31 luglio) in località Baitella a Songavazzo con la quinta edizione della Magut Race, manifestazione che ha preso il via quasi per gioco nel 2017.

L’impervio campo di gara, la ripida salita lunga 150 metri con 50 metri di dislivello positivo, è stato affrontato con in spalla un sacco di cemento da 25 chilogrammi.

Circa duecento atleti, con campioni di diverse specialità giunti un po’ da tutta Italia e veri muratori, arrivati anche da Pesaro, si sono sfidati dando grande spettacolo. Presenti anche diverse donne. Ai lati del tracciato il pubblico delle grandi occasioni.

Impeccabile anche la coreografia, i concorrenti hanno avuto modo di transitare, non solo sotto archi gonfiabili di grandi sponsor (tra cui anche Red Bull) ma anche sotto un il bracco di uno scavatore, portato lungo il ripido pendio insieme ad altri mezzi d’opera del mondo dell’edilizia.

Il nuovo “re dei magut” bresciano di Angolo Terme, si chiama Simone Bertocchi. Con una progressione impressionante ha stampato uno stratosferico 1’46” succedendo nell’albo d’oro all’amico avversario Giacomo Laini. Al femminile il tempo da battere resta il 3’13” di Elisa Capponi. La vincitrice 2021, Silvia Boroni, ha infatti stoppato il cronometro sul tempo di 3’27”.

La classifica sarà consultabile a fine gara al seguente link (sito Picosport).