Home Gente che lavora I migliori calciatori italiani nel 2021

I migliori calciatori italiani nel 2021

Il calcio come sport è molto popolare fra le persone, e questo grazie anche ai giocatori che lo rendono più interessante ed anche più bello. Questi mettono tutto in gioco quando sono in campo, e fanno di tutto affinchè la propria squadra vinca, arrivano anche a fare dei gran sacrifici. Inoltre per i tifosi e gli spettatori esiste la possibilità di fare le scommesse sulla squadra che amano oppure che pensano abbia la possibilità di battere la squadra avversaria.

In seguito andremo a vedere alcuni dei migliori calciatori italiani nell’anno 2021 e scoprire un pò di più sulla loro vita.

Ciro Immobile

Ciro Immobile ha trascorso la sua infanzia a Torre Annunziata, posto che si trova ai piedi del Vesuvio, in Italia. Ha sviluppato un interesse per il calcio già da piccolo e ha giocato da sempre in casa. I suoi genitori, vedendo la sua forza di volontà e il fatto che volesse giocare a calcio più di ogni altra cosa al mondo, hanno deciso di iscriverlo all’Accademia di calcio. Questa prende il nome di Torre Annunziata, e questo fatto succede quando Ciro aveva cinque anni, per aiutarlo a sviluppare le sue abilità calcistiche.

Immobile è arrivato al Sorrento all’età di 12 anni ed è stato acquistato dalla Juventus nel 2007. Con la Primavera dei bianconeri ha disputato due ottime stagioni e nel 2009 contribuisce alla vittoria nel rinomato Torneo di Viareggio. La sua capacità di fare gol gli ha permesso di esordire in prima squadra a 19 anni, prima di essere nuovamente ceduto in prestito, prima al Siena e poi al Grosseto.

Trasferitosi al Pescara per la stagione 2011 – 2012, ha lavorato con Zdenek Zeman, forse uno dei migliori allenatori per plasmare questo giovane attaccante. Ha dominato la Serie B, segnando 28 gol ed ha aiutato il Pescara a vincere il campionato conquistando la massima serie in una squadra che ha lanciato anche Marco Verratti e Lorenzo Insigne alla celebrità. Immobile è stato catapultato alla ribalta nazionale come capocannoniere.

Marco Verratti 

Marco Verratti è anche lui un calciatore professionista italiano molto famoso, che gioca per la nazionale italiana e per il Paris Saint-Germain. È un centrocampista per queste due squadre ed è il più creativo al mondo, inoltre è noto per le sue abilità nel dribbling rapido. Altre cose per le quali viene riconosciuto Verratti sono la sua tecnica e capacità nel controllare la palla ed infine per il duro lavoro e la sua passione per il calcio.

Verratti, un regista laborioso e tecnicamente dotato, ha iniziato la sua carriera nel 2008 con il Pescara, dove è rapidamente salito alla ribalta come uno dei migliori giovani centrocampisti d’Europa, aiutando la squadra a vincere il titolo di Serie B 2011-2012 e vincendo il Premio Bravo 2012. La sua capacità di passaggio, visione e controllo, così come il suo passaggio dal ruolo di trequartista a quello di regista, sono paragonabili con quelli di Andrea Pirlo. Si è trasferito al Paris Saint-Germain nel luglio 2012, dove ha vinto sette titoli di Ligue 1 dal 2013 al 2020, tra gli altri trofei nazionali e individuali. Verratti ha giocato nella Nazionale Under 21 al Campionato Europeo UEFA Under 21 del 2013, vincendo la medaglia per il secondo posto ed entrando a far parte della squadra di stelle del torneo. Ha fatto il suo debutto nella Nazionale maggiore dell’Italia nel 2012 e ha continuato a rappresentare il suo paese alla Coppa del Mondo FIFA 2014 e all’UEFA Euro 2020, vincendo quest’ultimo.

Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne, nato nel giugno del 1991, è uno dei più bravi calciatori italiani, infatti viene soprannominato “Lorenzo Il Magnifico”. È un attaccante della Nazionale italiana e del Napoli. Ha fatto il suo debutto professionale nel 2010 per il Napoli. Nel 2011 viene ceduto in prestito al Pescara in serie B aiutando la squadra a guadagnarsi la promozione in Serie A. Tornato a Napoli, il 16 settembre 2012, ha segnato il suo primo gol in serie A dopo essere subentrato a Edinson Cavani. Inoltre si è guadagnato due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana, sempre con il Napoli. Il 14 agosto 2013, ha segnato il suo primo gol in nazionale in un’amichevole contro la nazionale argentina. Insigne può giocare su entrambe le fasce o al centro, ma è più spesso utilizzato come ala sinistra. È noto soprattutto per la sua creatività, velocità e abilità tecnica, ma soprattutto per la precisione nei calci di punizione.