Home Notizie La proposta: una Casa della Comunità a Ponte Nossa

La proposta: una Casa della Comunità a Ponte Nossa

La Residenza Frua vista dalla stazione

Una Casa della Comunità a Ponte Nossa: è la proposta avanzata dal sindaco del paese alle porte dell’Alta ValSeriana all’Ats di Bergamo, all’Asst Bergamo Est e all’Ambito 9.

Già individuata la possibile sede, la “Residenza Frua”, che il Comune intende rendere disponibile pur di attrarre sul suo territorio l’importante centro di servizi.

«La “Residenza Frua”– si legge nella comunicazione inviata dal sindaco Stefano Mazzoleni -, che si sviluppa su quattro piani, conta in totale di 24 appartamenti. Il piano terra ospita attualmente la sede l’Auser Comunale, uno spazio aggregativo gestito autonomamente dagli anziani del paese, e la sede ambulatoriale della società Itineris che opera nel settore dell’assistenza con diversi accreditamenti per molti servizi, e che offre un accurato servizio infermieristico alle comunità dell’alta valle».

La “Residenza Frua” era già al centro di un progetto attraverso il quale si ipotizzava di rafforzare alcuni servizi destinati al territorio. Da una lettura dei bisogni del territorio del sub-ambito Val del Riso/Val Dossana, partendo da un’indagine statistico-demografica, era già stata evidenziata l’importante e significativa presenza di una “grande anzianità”, rappresentata dalla popolazione ultraottantenne.

«La nostra amministrazione crede fortemente nelle potenzialità dell’immobile – si legge nel testo -, e ha ottenuto da Regione Lombardia l’approvazione di un piano di valorizzazione delle proprietà comunali, che consentirà l’uso alternativo dell’immobile “Residenza Frua” rispetto all’attuale, che è prettamente adibito ad alloggi».

Attualmente potrebbe già essere immediatamente disponibile un intero piano, il primo, con accesso sia dal centro storico del paese, sia da via Europa, accesso quest’ultimo adiacente alle fermate del trasporto pubblico locale, e al sottopasso che porta ai parcheggi della zona commerciale.