Home Notizie Antenna 2 Tv: cosa cambia nei prossimi giorni per ricevere il segnale

Antenna 2 Tv: cosa cambia nei prossimi giorni per ricevere il segnale

Ripetitori tv in montagna. Antenna 2 sta per passare sul canale 84
Ripetitori tv in montagna. Antenna 2 sta per passare sul canale 84

Con il nuovo digitale terrestre Antenna 2 è risultata assegnataria di un’autorizzazione FSMA (Fornitore servizi media audiovisivi). In questi giorni si sta concretizzando il processo di passaggio al nuovo sistema che comporterà anche cambiamenti che riguardano la numerazione dei canali.

«Si tratta di un processo inevitabile – spiega l’amministratore di Antenna 2 Vladimir Lazzarini – legato a norme di carattere europeo per la liberazione della banda dei 700MHz per lasciare spazio alle frequenze che verranno utilizzate dalla telefonia mobile. Quindi si riduce il numero dei canali disponibili per le emittenti nazionali e locali e questo ha portato a una rimodulazione di tutti i canali».

Le emittenti locali non avranno più impianti propri

«Abbiamo partecipato nei mesi scorsi al bando dei fornitori di contenuti – prosegue Lazzarini – e siamo risultati utilmente collocati (leggi l’articolo). Nei  prossimi giorni, come tutte le emittenti locali, dovremo spegnere tutti gli impianti di trasmissione. Volendo fare un paragone, fino a ora avevamo la patente e l’auto. Per raggiungere le case dei telespettatori usavamo la nostra automobile, cioè i nostri ripetitori. Con il nuovo sistema è sempre necessario avere la “patente” (cioè l’autorizzazione), ma per arrivare nelle case dovremo utilizzare un “pullman”, che si chiama operatore di rete, che gestirà tutti i ripetitori. Questi “pullman” in Lombardia sono due: uno di proprietà di Rai Way (società collegata alla Rai), l’altro di EI Towers (società del gruppo Mediaset). Le varie televisioni locali hanno potuto scegliere tra questi due operatori di rete. Antenna 2 ha optato per Rai Way, che utilizzerà le frequenze del canale 34 UHF in banda IV».

Antenna 2 sarà ricevibile sul numero 84

Nei prossimi giorni, in date già fissate dal Ministero, è prevista l’accensione delle nuove frequenze e cambieranno anche le numerazioni LCN (Logical Channel Number), cioè i numeri che i telespettatori digitano sul telecomando per scegliere i vari programmi. Per ricevere Antenna 2 sarà necessario comporre il numero 84 e non più l’attuale 88.

«Il piano nazionale delle frequenze – completa Lazzarini – ha previsto bacini a livello regionale. Il nostro comprende la Lombardia (esclusa la provincia di Mantova) e il Piemonte orientale, uno dei bacini più vasti e popolati. In questi giorni la nostra emittente, essendo a bordo di questo “pullman” dell’operatore di rete, ha già esteso il proprio segnale a un vasta area della Lombardia». Il 19 gennaio sono già stati attivati impianti di trasmissione che coprono le zone di Piacenza, Lodi, Crema e nei giorni successivi altri impianti sono stati accesi nelle province di Vercelli, Biella e Verbania.

Prossime date di attivazione dei nuovi impianti e zone di copertura:

Lunedì 24 gennaio: Varese.
Martedì 25 gennaio: Lecco/Como.
Giovedì 27 e Venerdì 28 gennaio: Valchiavenna.
Lunedì 31 gennaio: Sondrio.
Martedì 1 febbraio: Valle Brembana.
Mercoledì 2 febbraio: Media Valle Seriana.
Giovedì 3 febbraio: Clusone e altopiano, lago d’Iseo, bassa e media Valcamonica.
Lunedì 7 febbraio: Valtrompia.
Martedì 8 febbraio: alta Valcamonica.
Mercoledì 9 febbraio: Valsabbia.
Lunedì 7 e martedì 8 marzo: pianura lombarda (Bergamo città – Milano, Brescia, etc).

Sarà necessario rifare la sintonizzazione dei canali

Un consiglio utile per i prossimi giorni: sarà necessario rifare la sintonizzazione dei televisori in quanto il processo riguarda anche i canali nazionali. Se non si ricevono alcuni canali, la prima cosa da fare è sintonizzare di nuovo i propri televisori.

Questo processo ha però un aspetto negativo: Antenna 2 non sarà più ricevibile, fino all’attivazione degli impianti anche in quei territori, in alcuni Comuni: Ardesio (centro storico e Valcanale), Gromo, Gandellino, Valbondione, Azzone, Colere, Vilminore di Scalve, Schilpario, Gorno e Oneta. Antenna 2 si potrà comunque ricevere in streaming (con una televisione in grado di collegarsi a Internet o con lo smartphone) all’indirizzo www.antenna2.it .