Home Notizie Pizza, birra e dolce: il Moroni è anche da gustare

Pizza, birra e dolce: il Moroni è anche da gustare

Pizza del Moroni, birra del Sarto, dolce «Città di Albino»: il menù è servito. E chissà che tra poco non finisca davvero tra le proposte di qualche ristorante. L’idea di questo connubio tra gusto e arte è dell’associazione «Percorsi albinesi», che ha voluto così celebrare il ritorno a Bergamo, dopo oltre 150 anni, del dipinto più conosciuto di Giovan Battista Moroni. «Il sarto» resterà esposto all’Accademia Carrara fino al 28 febbraio e Albino, città natale del pittore, intende ovviamente mettere il sigillo su un evento che in fondo le appartiene.

«Abbiamo organizzato una serie di iniziative, da gennaio a fine aprile: quattro mesi in cui cerchiamo di promuovere “Albino Città del Moroni”. In questo senso, abbiamo ricevuto anche una delega da parte dell’Amministrazione comunale», spiega Luigi D’Agostino, presidente di «Percorsi albinesi». Il programma prevede visite guidate, laboratori per bambini, tavole rotonde, serate in musica e diversi altri appuntamenti.

La birra del Sarto
La birra del Sarto

Per rendere tutto più saporito, l’associazione ha pensato di portare l’arte anche in tavola. Grazie alla collaborazione con il micro-birrificio Dom Byron di Clusone, dell’albinese Marco Birolini, è nata così «La birra del Sarto». Le bottiglie, tra l’altro, sull’etichetta riportano il disegno di un altro albinese: il giovane artista Damiano Nembrini. E visto che la birra si sposa bene con qualcosa da mangiare, ecco anche «La pizza del Moroni» (pomodoro, mozzarella, formaggella della Val Seriana, letto di rucola e salame bergamasco), creata dalla Pizzeria Fantasy di Albino. Entrambi i prodotti sono stati presentati questa mattina al «Mercato agricolo» nel centro della cittadina.

Il mercato agricolo ad Albino
Il mercato agricolo ad Albino

Ma non è finita. Al Moroni sarà dedicato anche quello che diventerà il dolce ufficiale della Città di Albino. Alla ricetta si arriverà attraverso un concorso aperto a tutti gli appassionati di pasticceria. L’iniziativa è promossa in collaborazione con l’Associazione panificatori della provincia di Bergamo. Il vincitore sarà svelato il 23 aprile, in occasione della cena rinascimentale che chiuderà le iniziative dedicate al Moroni. La scelta toccherà a una giuria di esperti, ma anche i partecipanti alla serata potranno dire la loro.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here