Home Notizie Fiorano, abbraccio tricolore agli alpini

Fiorano, abbraccio tricolore agli alpini

È stato un abbraccio tricolore quello che Fiorano al Serio ha riservato oggi ai suoi alpini. I novant’anni del gruppo sono stati ricordati in un clima di festa, con tanti cittadini ai bordi delle strade e penne nere da tutta la provincia a far sentire il loro affetto.

In occasione dell’anniversario, si è svolto anche il 15° raduno intergruppo della Zona 14 (Cene, Fiorano, Gazzaniga, Semonte, Vertova e Colzate). La giornata è iniziata all’esterno della sede del gruppo con l’alzabandiera e i discorsi ufficiali. «Sono passati 90 anni da quella lontana domenica in cui si svolse la prima riunione del gruppo alpini di Fiorano. Oggi noi siamo qui a festeggiare quella data per ricordare i nostri “veci”, ma anche per cercare di tener vivi i nostri valori, che purtroppo stanno scomparendo», ha detto il capogruppo Luca Piantoni.

Sono poi intervenuti il vicesindaco di Fiorano Marcello Rossi, il coordinatore della Zona 14 Roberto Guerini e, per la sezione di Bergamo, il responsabile dell’Area 3 Giovanni Stabilini e il vicepresidente vicario Giovanni Ferrari. «Queste manifestazioni – ha detto quest’ultimo – sono un riconoscimento all’impegno che gli alpini mettono nelle proprie comunità, ma anche a livello nazionale. Non possiamo però fermarci alle pacche sulle spalle. Dobbiamo arrivare ai nostri ragazzi e ai nostri giovani».

Dopo i discorsi, il via alla sfilata lungo le strade del paese, accompagnata dalla fanfara congedati Brigata Alpina Orobica e dal corpo musicale di Fiorano. In corteo anche il nucleo cinofilo da soccorso Argo, fiore all’occhiello degli alpini fioranesi. Alle penne nere in festa, davanti all’istituto delle suore Orsoline, si sono uniti anche i bambini del catechismo, che hanno colorato la sfilata con le loro bandierine tricolori. Prima di entrare in chiesa per la messa, sul sagrato della parrocchiale gli onori ai caduti.

Il servizio di Antenna2:

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here