Home Notizie Orfani disabili dalla Bielorussia a Clusone

Orfani disabili dalla Bielorussia a Clusone

A Clusone il progetto di accoglienza dei bimbi bielorussi si allarga anche ad orfani con disabilità. È la prima volta che in Italia si prova un’esperienza simile.

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra l’associazione “Aiutiamoli a vivere” dell’altopiano di Clusone e il Lions Club Città di Clusone Valle Seriana superiore. «Per più di un mese ospiteremo bambini provenienti dall’istituto di Kamenka, che oltre ad essere orfani sono anche disabili – spiega Domenico Giudici, dell’associazione “Aiutiamoli a vivere” -. Risiederanno alla casa della fondazione Angelo Giudici. Il progetto ha come obiettivo quello di mostrare ai bimbi bielorussi ospitati nelle famiglie che ci sono anche bambini disabili che possono convivere con loro. Ufficialmente, infatti, in Bielorussia non esistono bambini disabili. I più fortunati frequentano delle scuole differenziate, gli altri vivono in istituti o vengono tenuti in casa».

Perché il progetto andasse in porto, è stato fondamentale l’aiuto del Lions Club Città di Clusone. «Questa collaborazione è nata qualche mese fa grazie all’interessamento del nostro past president Roberto Fornoni- spiega l’attuale presidente del Lions Club di Clusone, Demetrio Trussardi -. Ci siamo fatti carico soprattutto dell’aspetto economico, grazie anche a un contributo della fondazione Bruno Bna’. Siamo onorati di far parte di questo progetto perché come Lions siamo molto attenti alle esigenze dei bambini e del territorio».

Del progetto se ne parlerà giovedì 14 settembre a Clusone, dalle 20,45 nella Sala Legrenzi di Palazzo Marinoni Barca, nel corso di una serata dal titolo “Per un mondo migliore”.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here