Home Gente che lavora Pasticceria Duci – Esperienza con le mani in pasta

Pasticceria Duci – Esperienza con le mani in pasta

Sponsorizzata

Esperienza con le mani in pasta Davide Duci ne ha, da vendere. Era ancora un bambino quando trascorreva i pomeriggi nel laboratorio del nonno, proprietario di un panificio nel cuore di Clusone. «Sono cresciuto con i nonni, finita la scuola mi venivano a prendere e mi portavano al forno – racconta con un filo di nostalgia Davide, ora 39enne – lì sono diventato grande».

Alla domanda «cosa vuoi fare da grande?» Davide rispondeva, senza far presagire alcun tipo di dubbio: «il pasticcere». Aveva le idee ben chiare e coltivava il sogno di poter aprire un giorno una pasticceria tutta sua.

Dopo oltre vent’anni di esperienza in diversi laboratori dolciari, il suo desiderio è diventato realtà: nel maggio 2015 ha tagliato il nastro alla sua bottega, la «Pasticceria Duci», al civico 57 di via San Defendente, a Clusone.

Seppure molto impegnativo, Davide ama ogni aspetto del suo lavoro. «Prediligo – confessa – in particolare le paste lievitate: amo preparare i panettoni e le colombe veneziane».

Il suo negozio è sempre sul pezzo e ora che il Natale è alle porte, Davide e i suoi collaboratori, una decina di persone, stanno lavorando per offrire una vasta gamma di golose prelibatezze da gustare durante le feste.

Oltre a pandori e ben dodici varietà di panettoni artigianali, su prenotazione vengono confezionati anche panettoni personalizzati, in linea con le esigenze del cliente. Inoltre da quest’anno, sul bancone, oltre alla classica stecca di torrone, si potranno trovare piccoli torroncini, al gusto classico, pistacchio o cioccolato, confezionati all’interno di una scatola in latta, in perfetto stile vintage.

Non solo dolce, ma anche salato: il team «Duci» realizza anche panettoni gastronomici a piani, con salumi o salmone. I segreti e le ricette per dare vita a queste prelibatezze restano top secret, ma «tutto è realizzato con materie di prima qualità»: assicura Davide.

La calda e accogliente bottega, gestita insieme alla moglie Anna, è anche bar e caffetteria: si può infatti prendere posto a uno dei tavolini e assaggiare in loco qualche pasticcino, come i nuovissimi babà al limoncello e rum o una crema di gianduia, servita in appositi vasettini.

Oltre a impastare e sfornare dolci Davide Duci svolge anche la «professione» di padre delle piccole Emma e Giulia. «Le mie figlie si divertono molto a giocare in laboratorio con la pasta di zucchero, ma non so se seguiranno le mie orme – racconta il pasticcere –, lascio che siano loro a decidere in merito al futuro».

Non resta altro da fare se non assaggiare le dolci novità targate «Pasticceria Duci». Per informazioni consultare la pagina Facebook.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here