Home Notizie Nei pozzi petroliferi del Medio Oriente gli impianti prodotti a Onore

Nei pozzi petroliferi del Medio Oriente gli impianti prodotti a Onore

Medio Oriente, Russia, ex repubbliche sovietiche, Nord Africa: sono le porzioni di mondo dove arrivano le macchine di Sinergia, un’altra realtà imprenditoriale della Val Seriana che è stata capace di varcare con i suoi prodotti i confini nazionali.

L’azienda sarà protagonista della prossima puntata di Intervistabili 2.0, la trasmissione nata dalla collaborazione tra Antenna2 e la Cooperativa Sottosopra. I nostri inviati speciali, i ragazzi del Cse di Ponte Selva, sono stati alla sede centrale di Onore per realizzare il servizio che potrete vedere questa sera (giovedì 22 marzo) alle 19 su Antenna2 Tv (canale 88 del digitale terrestre, in replica alle 22,10 sul 218).

I nostri reporter con i titolari di Sinergia

L’azienda progetta e costruisce macchine e impianti per la produzione e il trattamento di aria e gas compressi: compressori, generatori d’azoto, essiccatori, filtri. «Si tratta di macchine per il settore petrolchimico, particolarmente adatte ad essere installate su piattaforme petrolifere, pozzi petroliferi (anche nel deserto) o nelle raffinerie», spiega il titolare Gianluca Balduzzi.

«Sinergia è nata nel 1996 – racconta la responsabile amministrativa Norma Scandella -, inizialmente si occupava di consulenze sugli impianti di aria compressa e di automazione. Col passare degli anni, soprattutto dopo il 2000, abbiamo affiancato anche la produzione. Non si tratta di impianti standardizzati, per questo c’è sempre stato il bisogno di inserire al nostro interno figure professionali formate per questo tipo di lavoro, con competenze molto avanzate».

Qui un’anteprima della puntata in onda stasera:

3 COMMENTI

  1. Sicuramente un’azienda in continua evoluzione che da impiego a tanti giovani dell’alta valle seriana, complimenti ai titolari collaboratori e dipendenti che in sinergia tra loro contribuiscono agli ottimi risultati conseguiti. Peccato che i “nostri” politicanti locali, lontano molte miglia dall’attuale realtà lavorativa e sordi ai problemi occupazionali della nostra misera, in senso lavorativo, valle . . . stiano ostacolando la possibilità di un migliore insediamento produttivo sul nostro territorio di questa bella organizzata e proficua realtà aziendale, un consiglio da uno dei tanti padri “indigeni” che si preocupa del futuro lavorativo dei propri figli: ravvedetevi politici da noi aime’ eletti, c’è un buon motivo per non rifiutare le proposte delle aziende che si danno da fare per tutti i nostri giovani.

    • Salve Guerino,tuo figlio visto che ci avevate portato suo curriculum vitae li,l’hanno poi assunto o ci state ancora lavorando?

      • Si si ha già iniziato, è stato inserito in ottimo ambiente di lavoro ben strutturato e messo a suo agio dal signor. Balduzzi Ganluca moglie Norma figlia e dai collaboratori. Ora tocca ai giovani cogliere l’opportunità avuta e formarsi adeguatamente alle esigenze aziendali.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here