Home Notizie Reti per proteggere le baite di Maslana

Reti per proteggere le baite di Maslana

La zona del Pinnacolo di Maslana

Reti paramassi proteggeranno le baite di Maslana e il sentiero che porta verso le Cascate del Serio. I lavori, appaltati dal Comune di Valbondione, dovrebbero partire nelle prossime settimane.

Tutto è cominciato quasi due anni fa. In estate, dalla zona del Piannacolo di Maslana, si staccarono alcune rocce che raggiunsero il sentiero e l’area delle baite. Seguirono le verifiche dei tecnici. Visto il rischio di nuovi distacchi, la soluzione individuata fu il posizionamento di reti paramassi.

«Si è conclusa da poco la lunga procedura autorizzativa –  spiega la sindaca di Valbondione, Sonia Simoncelli -. A metà marzo partiranno quindi i lavori per collocare le reti. L’intervento verrà eseguito in località Piccinella, dove passa il sentiero che conduce alle Cascate e sono presenti delle baite molto importanti dal punto di vista storico e culturale».

Le opere costeranno 50 mila euro. Il Comune di Valbondione ne metterà solo 10 mila. «Il resto sarà finanziato dal Parco delle Orobie bergamasche, dalla Comunità montana Valle Seriana, da Italcementi ed Enel Green Power», aggiunge la prima cittadina. I lavori dovrebbero concludersi entro la fine di marzo.

Altri lavori di messa in sicurezza sono poi in programma a Fiumenero. «Andremo a sistemare una valletta che per problemi di dissesto idrogeologico da qualche anno ha causato allagamenti della strada provinciale oltre che di abitazioni vicine – prosegue Sonia Simoncelli -. L’importo è di 250 mila euro, coperto per intero da un contributo della Regione Lombardia. I lavori inizieranno a fine febbraio e dureranno un paio di mesi. Segnalo che durante l’intervento ci sarà la necessità di limitare la viabilità sulla provinciale per permettere l’esecuzione di alcune opere».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here