Home Notizie Clusone, l’ultimo saluto a Dario Balduzzi

Clusone, l’ultimo saluto a Dario Balduzzi

Commozione, questa mattina a Clusone, per l’ultimo saluto a Dario Balduzzi, il 61enne originario della cittadina morto martedì in un incidente in montagna lungo il sentiero per il Curò, a Valbondione.

Molte persone hanno partecipato al funerale, celebrato nella basilica di Santa Maria Assunta dall’arciprete monsignor Giuliano Borlini. Dario Balduzzi è stato ricordato con parole affettuose dagli amici, anche a nome del comitato “Tutti per tutti”, l’associazione di volontariato a cui apparteneva. Anche don Martino Campagnoni, responsabile del Patronato San Vincenzo di Clusone, ha voluto portare il suo ricordo.

Dario Balduzzi

«Dario era uno dalle parole mai banali sincero, disponibile, generoso verso tutti e forse un po’ troppo severo con se stesso. Aveva una grande capacità di sorprenderti – ha detto l’amico Angelo -. Caro Dario, te ne sei andato via, a noi rimane la magra consolazione che fino all’ultimo secondo della tua vita hai fatto quello che ti piaceva fare nel posto in cui ti piaceva stare: le tue montagne». Al funerale hanno partecipato anche rappresentanti del Cai di Clusone e il Coro Idica che ha cantato “Signore delle cime”. Al cimitero Dario Balduzzi è stato salutato sulle note di “Nata libera” di Leano Morelli, la sua canzone preferita. “Sei come un cigno che allarga le ali sei nata libera devi volare”, recita il brano.

1 COMMENTO

  1. Lassù ora sei in ottima compagnia, tantissimi amici alpinisti , da Mario, Piantoni,ecc, ecc… libero nelle tue Montagne .

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here