Home Notizie Laghetto di Valcanale, un bando per la gestione di parco e chiosco

Laghetto di Valcanale, un bando per la gestione di parco e chiosco

Il laghetto

Il Comune di Ardesio ha pubblicato sul proprio sito internet il bando per la gestione del parco pubblico del laghetto di Valcanale. La concessione riguarda l’area con i parcheggi, la sua sorveglianza, la pulizia, il controllo dei servizi igienici, la manutenzione ordinaria del verde e delle attrezzature. Verrà affidato anche il chiosco infopoint allestito l’estate scorsa, da adibire alla vendita di alimenti e bevande.

La struttura è stata realizzata nell’ambito dei lavori di riqualificazione dell’intera area del laghetto. Interventi che hanno permesso di ricavare anche un nuovo parcheggio con l’introduzione della sosta a pagamento. Inoltre, sono arrivati tavoli e panche, strutture per il barbecue e persino una nuova valletta per muovere di più l’acqua del laghetto ed evitare così il fenomeno delle alghe. In totale 390 mila euro di investimento (230 mila per il nuovo parcheggio, 160 mila per gli altri interventi).

Affidare la gestione del chiosco infopoint era l’ultimo tassello che mancava per completare l’operazione. «Abbiamo però preferito allargare il bando all’intera area del laghetto – precisa il sindaco di Ardesio, Yvan Caccia -. Il parco, infatti, è un presidio territoriale importante sia dal punto di vista turistico che economico. Si tratta del punto di partenza da cui si dipana tutto il mondo dell’escursionismo estivo ed invernale. Per questo abbiamo aggiunto anche la sorveglianza e la manutenzione del parco».

Il chiosco del laghetto (foto dal sito ardesiorinasce.it)

Il bando è aperto a tutti. «Possono partecipare sia persone fisiche sia persone giuridiche – prosegue Caccia -. Bisogna avere la partita Iva e l’iscrizione alla Camera di commercio e per questo, dopo l’aggiudicazione provvisoria, ci sono trenta giorni di tempo per poterlo fare. Inoltre, si deve essere in regola con i corsi obbligatori per la somministrazione di alimenti e bevande».

La concessione avrà una durata di sei anni a partire dalla stipula del contratto e scadrà, inderogabilmente, il 31 ottobre 2025. L’offerta economica dovrà partire da una base d’asta di 3000 euro all’anno. In più verrà valutata anche l’offerta tecnica. «Abbiamo voluto dare una caratterizzazione forte, territoriale, a questo bando – prosegue il sindaco -. L’assegnazione dei punteggi per l’affidamento della gestione si basa su alcuni criteri che ci stavano a cuore».

Ad esempio, garantirà più punti il periodo di apertura superiore a quello obbligatorio (dal 15 maggio al 30 settembre). Ma saranno premiate anche la conoscenza del territorio e la padronanza dell’inglese, così come la promozione di iniziative, la residenza nel Comune di Ardesio, la giovane età. Le offerte dovranno essere presentate al Comune di Ardesio entro le 12 di mercoledì 3 aprile. Tutte le informazioni si possono comunque trovare sul sito internet del Comune di Ardesio.

5 COMMENTI

  1. Riassumendo: serve essere barista, giardiniere, operatore ecologico, guida alpina, e guardiano/custode possibilmente madrelingua Inglese.
    Dimenticavo, manutentore vario ed eventuale, parcheggiatore con corsi adeguati e partita iva.
    Sicuro sicuro a Valcanale c’é già qualcuno con tutto quello che serve.

    • invece di spendere soldi nel laghetto metti apposto la strada che conduce a Valcanale e mettila in sicurezza che ci sono ancora dei sassi da rimuovere che presto saranno sulla strada

  2. Te Silvano arda che me so mia ol Sindèc de Ardes.
    Me so ol Tone degli Spiazzi.
    Per lamentele strada per Valcanale rivolgersi amministrazione comunale di Ardesio, io non possiedo potere e possibilità economica per assecondare tua richiesta.

    • No quelli non servono, c’é Croce blu di Gromo (per un pò dovranno allungare un cicinin la strada ma sciao) per il tempo invece provvede e prevede Lacavalla sua Antenna2 piö o meno allandüina sèmpèr.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here