Home Notizie Sarà sostituito il semaforo delle code, tra Casnigo e Colzate un impianto...

Sarà sostituito il semaforo delle code, tra Casnigo e Colzate un impianto intelligente

Semaforo Colzate
Auto in coda al semaforo di Colzate

Oggetto degli strali di molti automobilisti, spesso additato come responsabile delle code sulla provinciale della Val Seriana, il semaforo tra Colzate e Casnigo si avvia ad essere sostituito. Ne arriverà uno nuovo, più moderno e tecnologico, in grado di “leggere” il traffico e comportarsi di conseguenza.

A darne notizia è il consigliere provinciale della Lega, Alberto Ongaro. «Nei mesi scorsi – spiega – erano state molte le richieste giunte dal territorio e le proteste di cittadini esasperati per le lunghe code automobilistiche che si formavano sulla provinciale a causa di un semaforo ormai datato. A gennaio avevo presentato un’interrogazione alla Provincia di Bergamo, chiedendo che l’impianto venisse messo in sicurezza il semaforo e si ponesse fine ai continui rallentamenti che tanti disagi causavano ai pendolari della Valle Seriana e ai cittadini di Colzate e Casnigo. Ieri sera (martedì 19 marzo, ndr) in Consiglio provinciale mi è stata ufficializzata la risposta».

Alberto Ongaro

La buona notizia è che la Provincia ha programmato un intervento di manutenzione straordinaria. «L’impianto – prosegue Ongaro – sarà sostituito con una centralina di tipo evoluto per l’alimentazione a led e per la semaforizzazione di due accessi privati nell’area di intersezione con la provinciale. Inoltre, mediante apposite spire nell’asfalto, sarà possibile rilevare il traffico veicolare di via Roma (la strada che passa sul ponte di Colzate, ndr) in modo da tarare automaticamente lo scattare del rosso e del verde. L’intervento di manutenzione prevede infine appositi telecomandi che saranno in dotazione agli autobus di linea provenienti da via Roma e la regolazione dell’attraversamento pedonale».

I soldi necessari per installare il nuovo impianto, 33 mila euro, sono già a bilancio e quindi disponibili. «Trattandosi di una spesa in conto capitale, però potrà essere effettuata solo dopo l’approvazione del bilancio, prevista in primavera», aggiunge Ongaro. Il consigliere provinciale conclude sottolineando che «grazie all’interessamento della Lega bergamasca si mette la parola fine ad una situazione di disagio che tanto ha gravato sulla capacità di sopportazione dei cittadini».

1 COMMENTO

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here