Home Notizie Limiti in Valle Seriana, interrogazione del consigliere provinciale Ongaro

Limiti in Valle Seriana, interrogazione del consigliere provinciale Ongaro

La questione dei limiti di velocità sulla S.P. ex S.S.671 arriva all’attenzione della Provincia di Bergamo con un’interrogazione presentata oggi dal consigliere provinciale del Carroccio Alberto Ongaro.
“I lavori di asfaltatura e di manutenzione di ampi tratti della Superstrada – spiega Ongaro – non rendono più necessario l’abbassamento dei limiti di velocità, che in molti punti sono stati fissati in 50 e in 70 km/h. I limiti, soprattutto dove la strada è stata riqualificata ed è possibile viaggiare in completa sicurezza, devono essere riportati a 90 km/h. La superstrada lumaca non serve a nessuno e complica ulteriormente la vita dei cittadini e delle imprese”.
“Oltre ai nuovi limiti di velocità si è affiancata anche l’attività di controllo, sempre più intensa, da parte delle polizie locali con il nuovo dispositivo mobile “scout speed”, installato direttamente sulle auto delle forze dell’ordine”.
“Una strage di multe annunciata e purtroppo già cominciata. Sono infatti numerose le segnalazioni di automobilisti che si sono già visti recapitare a casa la contravvenzione per eccesso di velocità di pochi chilometri orari, magari perché stavano percorrendo a 65 km/h alcuni tratti dove il limite è di soli 60 km/h”.
“Una situazione – continua Ongaro – che rischia di essere davvero vessatoria nei confronti delle migliaia di automobilisti e camionisti che ogni giorno affollano la principale arteria viabilistica della Valle Seriana”.
“Nell’interrogazione – conclude il consigliere provinciale della Lega – chiedo quali siano le motivazione che hanno portato alle recenti riduzioni dei limiti e se non sia opportuno ripristinare i limiti precedenti, a vantaggio dei residenti e delle numerose aziende che operano in Valle”.

18 COMMENTI

  1. Io sono un ciclista, e la provinciale x noi e pericolosa, ma abbiamo una ciclabile e nel territorio di casnigo non è asfaltata, è asfaltata solo nel territorio di p. Nossa. Casnigo essendo in alto evidentemente non gliene frega nulla, ma la provinciale sottostante è fonte di guadagno: ecco allora l interesamento! Se la ciclabile fosse asfaltata fino a colzate, Noi toglieremmo il disturbo.

    • Casnigo si è sempre disinteressato della zona del Serio, a dimostrazione di ciò c’è semaforo, rotonda tutta storta e i disastri edilizi al ponte del costone, a questo aggiungi anche il 60 km/h istituito nel 2007….Ultimamente la ciclabile è una vergogna, ricordo che tempo fa era stato chiesto con un sopralluogo che venisse sistemata ma la situazione è sotto gli occhi di tutti.
      Forse sarebbe meglio assegnare il territorio del serio in parte a Ponte Nossa ed in parte a Colzate visto che Casnigo se ne sta nelle “5 terre”…..

    • Io percorrono tutti i giorni la galleria del monte negrone e tutte le volte che la percorro c’è una nebbia fitta e densa di smog e tutte con le ventole dell’ a reazione ferme. Nessuno fa niente. In compenso però i nostri cari amministratori investono in autovelox sempre più all’ avanguiardia per castrare i malcapitati e ingrassare le casse dei comuni. La vergogna non ha mai limite.

    • Bruno c’é gente che si fa ore di colonna e tu pensi ad andare comodo in bici?! Pedala pedala che é meglio! E possibilmente non sui tratti di super strada dove é vietato.

  2. Mah io quando vedo degli autocarri andare a più di 70/80 (tantè vero che il loro limiti di velocità sarebbero questi da mè citati…) kmh magari anche carichi di materiali, qualche dubbio me lo pongo. Poi veda lei “caro” consigliere.

  3. Ma non erano i leghisti tramite il loro capitano/caporale salvini, che ad Alzano berghem fest indossava anche una polo della Polizia locale, quelli del rispetto delle leggi ecc ecc?! Adesso che non contate più un c al governo della nazione, tornate a fare l’opposizione per i cittadini vari ed eventuali…

  4. Per le casse comunali ė un momento propizio e di grande guadagno. Hanno utilizzato una tecnologia ad alti livelli per un autovelox su tratti di strada medievali, curve non adatte per i veicoli pesanti.
    “Abbassare i limiti da 70 a 50 si evitano gli incidenti”: ciò mi fa pensare che le persone che hanno deciso questo hanno uno stipendio mensile remunerato dai contributi dei cittadini.

    I bergamaschi in valle partono alle 4 di mattina per andare a lavorare. Destinazione Bergamo, Milano, Brescia o ancor più lontano (io Genova). Tornano alle 18 rincasando alle 19 e oltre.
    La gente fa gli incidenti non perchė ė idiota e non sappiamo guidare. Dopo 12 ore di lavoro e 200 km al giorno di macchina saremmo anche un pó stanchi. Non abbiamo il lavoro sotto casa , NON ABBIAMO I TRASPORTI!
    Cari comuni, continuate cosí: invece di premiarci per rimanere in valle tenendola viva e popolata con strade nuove, mezzi di trasporto EFFICACI e servizi migliori, studiate un autovelox del futuro per far cassa.
    BENE, ció fa capire che oltre non esserci i servizi e solo multe lasceremo le nostre case e abiteremo vicino al luogo di lavoro.
    Cosi scattate le foto con il super autovelox ai castori e cerbiatti.
    Volete la valle tutta per voi? Benvenuti al New Jurassic park.

    • Pienamente d’accordo, dopo la chiusura del punto nascite all’ospedale di Pario, questo è un altro motivo che va ad aggiungersi alla lunga lista che porta gli abitanti dell’alta valle ad abbandonare le proprie montagne.
      Ormai pare che il perseguimento dell’interesse comune da parte delle amministrazioni sia diventato quello di riempire le proprie tasche.

  5. È vietato andare in bici sulla superstrada. Stranamente i ciclisti non sono mai multati quando pedalano sulla superstrada, poi non piangano lacrime di coccodrillo se qualcuno li tira sotto, visto che di norma non hanno nemmeno le luci obbligatorie.

    • Vero, spesso e volentieri ti obbligano anche a dei sorpassi molto azzardati. Già la strada ha l’eta del cucco e se poi come ora con l’avvento dei modaioli ciclisti che sono dovunque bisogna anche stare attenti a loro ciao nè.

  6. Oltre al problema sollevato dei limiti di velocità, vorrei porre l’accento sulla pericolosità dovuta alla mancanza di linee bianche di mezzeria visibili e di catarifrangente adeguati. Quando piove soprattutto e di notte la guida sulla statale diventa un incubo…
    Per non parlare dello stato pietoso in cui si trovano le gallerie a causa di una illuminazione insufficiente e per i catarifrangenti laterali esistenti ma perennemente sporchi di fango,soprattutto nella prima galleria. che si incontra scendendo da Casnigo verso Seriate.

  7. Limiti assurdi dalla rotonda di Colzate a quella di Rovetta. Perché portare a 70 quelli precedenti di 90km/h ? Per la sicurezza ? Non credo, serve solo a far incazzare la gente che deve andare a 70 nel nulla per perdere solo tempo. Poi….. e usare il buon senso, noo ?

  8. Ma perché il consigliere, visto che in regione è nella maggioranza, non si impegna almeno per promuovere il raddoppiamento della superstrada da Albino fino alla galleria di Montenegrone e migliorare la strada per la Valgandino? Sarebbe un miglioramento sia per i turisti che che vengono in valle che per i residenti che devono andare a Bergamo. Ok per rimettere i limiti precedenti.

    • Piano piano, ora é in provincia, poi magari col tempo se qualcuno vede e provvede arrivera anche in regione. Adesso con questa interrogazione ci sta lavorando. Per andare in regione…

    • Già sarebbe una vittoria se quelli delle 5 terre andassero a tirare le orecchie ai loro conterranei di Casnigo che non fa altro che creare disagi a tutti gli abitanti e pendolari della Val Seriana…..

      • Pòta… hai ragioni da vendere, la loro mitica rotatoria disassata voluta poi da chi e per chi non so, crea più ingorghi di un semaforo.

  9. Sono sempre più convinto che i super tecnologici autovelox vengono usati solo per far cassa e non per il bene della gente, perché se così fosse no ci sarebbero strade così fatiscenti, piene di buche, avvallamenti che mettono a dura prova le sospensioni e di conseguenza la stabilità dell’auto, per non parlare dei motociclisti che rischiano fortemente la vita, con i soldi risparmiati per queste stro…te tecnologiche e cambio (aggiunta) di cartelli stradali potreste aggiustare meglio le strade. VERGOGNATEVI.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here