Home Notizie Lanterne cinesi e botti, invito al buon senso dal Sindaco di Rovetta

Lanterne cinesi e botti, invito al buon senso dal Sindaco di Rovetta

Alcuni Comuni in queste ore stanno pubblicando ordinanze con cui vengono vietati i botti per Capodanno.

A Rovetta l’amministrazione comunale ha diffuso un avviso sottoscritto dal primo cittadino Mauro Marinoni: un appello al buonsenso per quanto riguarda l’uso di botti e lanterne cinesi.

Qui a seguire quanto scrive l’amministrazione comunale. 

La legge 353/2000 stabilisce che “Nelle aree e nei periodi a rischio di incendio boschivo sono vietate tutte le azioni … determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio“

2- La Legge Regione Lombardia nr. 31/2008 vieta l’accensione di fuochi (e di conseguenza l’utilizzo di materiali che potenzialmente possano sprigionare fiamme libere) all’aperto nei boschi (considerate aree a rischio incendi), consentendo la sola bruciatura di sterpaglie a distanza maggiore di 100 mt. dagli stessi previa comunicazione agli organi forestali (sanzione fino a 333,68 Euro se l’incendio non si verifica)

3- L’art. 423 bis del Codice Penale punisce chiunque si renda responsabile di incendio boschivo con la pena della reclusione da quattro a dieci anni, oltre che con il risarcimento del danno ambientale arrecato

Preme sottolineare che, negli ultimi anni, si è assistito ad un incremento dell’utilizzo delle cosiddette “lanterne cinesi”, le quali sono costituite da un involucro di materiale cartaceo con all’interno una fonte di calore (candela) che ne permette il volo.

Per la sua composizione, tale strumento risulta essere di estrema pericolosità per il propagarsi di un incendio, in quanto spesso precipita al suolo ancora acceso, con conseguenze facilmente immaginabili ove si verificasse la caduta in area boscosa.

Per tali ragioni se ne sconsiglia vivamente l’utilizzo, ricordando che, ove si verificasse l’incendio, il responsabile incorrerebbe nella violazione dell’art. 423 bis del Codice Penale sopra citato.

A causa delle particolari condizioni meteorologiche e del suolo, onde evitare il verificarsi di incendi, si sconsiglia l’utilizzo di materiali pirotecnici ed esplodenti nelle aree extraurbane, montane e boscose.

Si fa appello alla sensibilità dei cittadini, affinché siano evitate situazioni di pericolo e di danno per l’ambiente e per le persone, ricordando che gli organi di vigilanza ambientale cureranno l’osservanza delle suddette norme di legge.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here